Guerra di nervi Di Maio-Salvini, il voto è più vicino. E Conte scalpita per fare il bis

sabato 1 giugno 9:53 - di Lucio Meo

L’ipotesi di un rimpasto scuote il governo Conte forse più delle polemiche sulla letterina di risposta alla Ue, scritta, divulgata poi smentita e corretta. La guerra di nervi in atto tra Di Maio e Salvini è all’origine di quell’iniziativa della misteriosa manina che ha dato ai giornalisti la bozza avvelenata destinata in un primo momento, con l’indicazione dei tagli al reddito di cittadinanza, al commissario Ue Moscovici.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

In evidenza