Gruber, plotone d’esecuzione contro Salvini. Il web la impallina: «Faziosa, vattene»

giovedì 6 giugno 11:43 - di Gabriele Alberti

Una Gruber minacciosa, un Salvini irridente e la reazione stizzita della conduttrice che si rifugia nel solito “fallo da frustrazione”: ossia «ti tologo l’audio».  Con gli utenti social di Otto e mezzo che plaudono all’uno e criticano ferocemente l’altra, che non fa  nulla per essere meno sgradevole. Un copione analogo a quello visto in campagna elettorale. Ma la Gruber non demorde anche a campagna elettorale finita. Salvini non le va giù. Le scintille iniziano ancor prima della puntata: lui  annuncia la sua nuova ospitata a Otto e Mezzo su La7 e il pubblico di Foligno, dove il viceministro è in comizio,  si leva in un forte “buuu” di dissenso. A quel punto, il vicepremier blocca la folla: «Noi siamo più educati, gli insulti lasciamoli alla sinistra». E aggiunge: «Stasera Lilli mi chiederà ancora quei fiori… glieli manderò», riperticando la manfrina dell’omaggio floreale che la Gruber si attende.

«Gruber, così non funziona»

Altro che fiori, in trasmissione sono scintille. Dopo essersi scaldati i muscoli i primi minuti di Otto e Mezzo con un botta e risposta sul risultato dei sovranisti alle Europee, l’acme si raggiunge  quando Salvini , stufo dell’atteggiamento di sufficienza della Gruber, condito dall’assoluta parzialità degli attacchi, inizia a contrattaccare, vedendosi costretto ad interromperla ripetutamente per poter sviluppare un concetto. «Mi avete dato del troglodita, del fascista, del razzista…», inizia. A quel punto, la conduttrice – mai visti suoi analoghi comportamenti di fronte alle balle di Renzi o alle lezioncine di Monti –  ha minacciato  di togliere l’audio al ministro dell’Interno, trattandolo come un quisque de populo e non come un rappresentante delle istituzioni.

La replica stende la Gruber

Giusta la replica di Salvini: «Gruber, così non funziona. Gli attacchi non funzionano più. Mi vuole togliere l’audio? Lei è la padrona di casa, può fare quello che vuole. Fortunatamente – ha concluso il vicepremier del Carroccio – non può togliere il diritto di voto agli italiani». E la Gruber non può nulla. Infatti sul web si scatenano le proteste che da tempo, del resto, inondano la trasmissione. «Salvini vi ha sistemato a dovere». «Franco e Gruber annientati , e tengo a precisare che sono cinque stelle», scrivono su Facebook.  I social rispondono con un’ ovazione per Salvini e una forte irritazione per la Gruber. Non si può allestire un plotone d’esecuzione spudoratamente solo per alcuni (vi ricordate con la Meloni?) e non accettarne le conseguenze. La frase più gettonata: «Gruber, devi andartene«.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza