Giorgia Meloni: “Non andrò alla parata: vergognosa la gestione della Difesa del ministro Trenta” (video)

sabato 1 giugno 19:30 - di Domenico Bruni

“Quest’anno non parteciperò alla parata del 2 giugno: da italiana e da patriota non mancherò mai di sostenere le nostre Forze Armate ed esprimere l’orgoglio per il lavoro che fanno i nostri uomini e le nostre donne con le stellette, in Italia e all’estero, ma non è più possibile ignorare la vergognosa gestione della Difesa da parte del ministro Elisabetta Trenta”. Lo dichiara il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni. “Non ultimo – aggiunge – il tentativo di trasformare la tradizionale rivista su via dei Fori Imperiali in uno strumento di propaganda anti-militarista, ad uso e consumo della dialettica interna tra le forze di governo. Per rispetto alle Forze Armate una delegazione di FdI sarà comunque presente alla parata e parteciperà alle iniziative sul territorio, ma i nostri militari meritano di essere rispettati, difesi e valorizzati, non umiliati e utilizzati per infimi scopi di partito”.
Commentando poi l’iniziativa del ministro della Difesa, Giorgia Meloni ha scritto su Facebook: “La Trenta mi esclude dalla parata del 2 giugno? Mi dispiace che un ministro confonda le sue simpatie politiche con i ruoli istituzionali e politici. Un evento importante come la festa della Repubblica non appartiene a lei e a chi le sta simpatico. Ma alla nazione nel suo complesso. Io rappresento milioni di italiani e la Trenta non li rispetta.Non posso accettare che le forze armate, orgoglio della nostra nazione, siano derise e sbeffeggiate da un ministro che vorrebbe vedere i nostri soldati fare le torte e non fare i militari. Da italiana e da patriota non mancherò mai di sostenere le nostre Forze Armate ed esprimere l’orgoglio per il lavoro che fanno i nostri uomini e le nostre donne con le stellette”.

La Meloni ha poi pubblicato sulla sua pagina il video – che riproponiamo – dell’iniziativa dei bersaglieri che hanno allietato i piccoli malati al Bambino Gesù di Roma.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • giorgio 2 giugno 2019

    concordo: vergognoso!

  • In evidenza