FdI: «Faremo barricate contro il tentativo di Zingaretti di distruggere la sanità del Lazio»

lunedì 24 giugno 15:33 - di Redazione
«Ho presentato un’interrogazione al Ministro della Salute e ora attendo insieme a migliaia di cittadini di conoscere le cause e le possibili soluzioni per una situazione sanitaria, soprattutto ai Castelli Romani, incapace di dare risposte all’utenza». Ad affermarlo è Marco Silvestroni, parlamentare di Fratelli d’Italia. «I dati sono noti a tutti: dopo 8 anni di cure dimagranti, l’organico del sistema sanitario laziale si è ridotto in modo preoccupante: persi ben 16 ospedali, il 14% del personale e 3.600 posti letto (finendo sotto la media nazionale dei 3 letti ogni mille residenti)».

Sanità del Lazio, lo sfacelo di Zingaretti

Un lungo elenco di fallimenti. «Ai Castelli Romani il Nuovo Ospedale dei Castelli è luogo per tagli di nastri e autocelebrazioni di Zingaretti e del Pd che però nel giro di 2 anni sono stati solo capaci di ridurre i posti letto che servivano l’area dei Castelli da 344 a 135», continua Silvestroni. «Il NOC di fatto è una struttura visibilmente e inspiegabilmente ancora vuota, con pochi servizi e con personale numericamente insufficiente e di conseguenza impossibilitato a soddisfare le esigenze sanitarie dei cittadini dei comuni castellani, del litorale sud della provincia di Roma e della vicinissima Aprilia, in quanto privo dei principali reparti, come cardiologia e neurochirurgia.
«È inaccettabile – continua Silvestroni – che il marketing sul nuovo Ospedale dei Castelli Romani stia promuovendo servizi collaterali, come la creazione di uno spazio dedito all’ospitalità degli animali d’affezione, l’inaugurazione delle bretelline di raccordo stradale, la stampa di libri autocelebrativi sulle attività svolte, mentre i servizi sanitari risultano insufficienti così  come il personale impiegato».

Silvestroni: «Fermeremo questa distruzione»

«Sono preoccupato per i residenti ed in particolar modo per gli anziani che soprattutto nel periodo estivo potrebbero avere necessità di cure. Zingaretti e il Pd potranno pure aspettare tempi migliori, ma gli ammalati non hanno tempo. Al Presidente Zingaretti non solo promettiamo le stesse barricate che a lui piace evocare fuori dal contesto in cui governa, ma garantisco tutto il mio impegno e ogni azione parlamentare possibile,  affinché si fermi questa distruzione della Sanità Laziale e dei Castelli Romani che da anni perpetra ai danni di tutti, soprattutto dei più deboli», conclude Silvestroni.
Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi