Cibo per i migranti gettato nella spazzatura: il video della vergogna diffuso da FdI

giovedì 13 giugno 11:44 - di Alberto Consoli

https://www.facebook.com/giorgiameloni.paginaufficiale/videos/2039253089715335/

 

De Priamo, consigliere comunale di Fratelli d’Italia, ha postato due video sul suo profilo Fb   svelano gli sprechi vergognosi di cibo destinato ai migranti dello Sprar di via Pallavicini. Cibo ancora intonso, incellofanato buttato nell’immondizia. Non è la prima volta che accade questo scempio. Giorgia Meloni non può esimersi dal commentare e stigmatizzare l’ultimo spreco del business dell’accoglienza che arriva da Roma. Decine di sacchi grigi della spazzatura ammassati a ridosso della struttura di via Pallavicini. «Vergogna! Davanti al centro d’accoglienza nel Municipio IX di Roma il cibo destinato agli immigrati gettato nell’immondizia. Guardate e fate vedere a tutti il video diffuso dal capogruppo di Fratelli d’Italia in Campidoglio – scrive la Meloni – Andremo in fondo a questa vicenda: presenteremo un’interrogazione d’urgenza al sindaco Raggi e chiederemo riscontro dell’accaduto ad ogni livello istituzionale»!

Pane, pasta, carne: è questa l’etica solidale?

In un sacco ci sono decine di piatti in plastica, ancora chiusi ermeticamente con la pellicola trasparente. Al loro interno quella che sembra una bistecca impanata con il contorno di patate al forno. Il video denuncia fa  emergere una quadro sconcertante. Porzioni di pasta di ogni tipo al sugo o in bianco, piatti di risotto, secondi di carne e di pesce. «Possibile che non si riesca ad inviare un quantitativo giusto di cibo e se ne debba sprecare così tanto? – si chiede il capogruppo di Fratelli d’Italia su Facebook – è questa la etica solidale, il tutto viene gestito con superficialità o peggio con spregiudicato cinismo?».

Cibo per migranti, spreco insostenibile

Il secondo video mostra sacchi di carta stracolmi di pane.«I soldi degli italiani, in aiuto ai centri d’accoglienza – spiega al Messaggero De Priamo – non solo ingrossano il circuito dello spreco alimentare ma soprattutto fanno riflettere sulla gestione delle risorse a loro destinate». Per i buonisti pro immigrazione sono sempre sembrati pochi  i 21 euro fissati dal Viminale per ogni straniero ospitato. Questi due video mostrano l’esatto contrario.

Quello di via Pallavicini richiama il caso di un centro di primo soccorso e accoglienza di Pozzallo di qalche anno fa. All’epica fecero indignare le parole di una grillina che aveva spiegato che i pasti venivano buttati via perché “gli immigrati non digeriscono la pasta”. Siamo allo spreco più insopportabile delle risorse degli italiani.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Jean 16 giugno 2019

    Grazie anche alla Melona, non dimentichiamolo.

    • Francesco Storace 17 giugno 2019

      perche’?

  • Denis Clavio 13 giugno 2019

    A pensar male si fa peccato ma sovente si indovina
    Nn vorrei che quest’abbondanza serva ad avere una mancetta a qualcuno?

  • In evidenza

    contatore di accessi