Bosniaco ubriaco senza assicurazione né patente sperona la volante e picchia gli agenti

mercoledì 12 giugno 17:23 - di Redazione

Guidava ubriaco, senza patente, con l’assicurazione scaduta, e in auto aveva con sé il nipote di 12 anni quando è scappato dalla polizia, ha speronato una volante e poi ha picchiato 4 agenti. Il responsabile dell’inseguimento, avvenuto ieri sera, attorno alle 22.30, in zona Zanardi a Bologna, è un 43enne di origini bosniache, arrestato. L’uomo è accusato di resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento della volante della polizia e guida in stato di ebbrezza. Il 43enne, inoltre, ha ricevuto diverse sanzioni per aver guidato con la patente revocata e l’assicurazione scaduta. L’inseguimento è iniziato in via Zanardi, nella periferia bolognese, quando il 43enne ha rifiutato di fermarsi a un controllo di polizia. L’uomo è stato inseguito per alcuni chilometri, poi, abbandonata l’auto danneggiata dall’urto contro la volante, avrebbe cercato di fuggire a piedi, lanciando il nipote 12enne oltre una recinzione per poi scavalcarla a sua volta. La polizia lo ha raggiunto poco dopo e nel corso della colluttazione che ne è seguita 4 poliziotti hanno ricevuto 15 giorni di prognosi. Il ragazzino, illeso, è stato affidato alla famiglia.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi