Altro che scherzo, Giorgetti sfotte ancora Borghi. FdI: «Minibot, governo in confusione»

lunedì 24 giugno 14:36 - di Mariano Folgori

Altro che scherzo, prosegue il botta e risposta a distanza tra  Giancarlo Giorgetti e Claudio Borghi dopo la battuta di ieri sui minibot. Il presidente della Commissione Bilancio della Camera ha provato a sdrammatizzare affermando che Giorgetti “scherzava”, ma oggi è arrivata un’altra sarcastica bordata dal sottosegretario leghista alla Presidenza del Consiglio. A chi gli faceva notare, a margine della presentazione a Losanna della candidatura italiana per le Olimpiadi del 2026, che l’esponente del suo stesso partito si è sentito offeso dalle sue parole, Giorgetti ha infatti risposto con un’altra battuta pronunciata ridendo: “Borghi non deve offendersi, gli ho semplicemente consigliato di puntare i minibot sulla vittoria della Svezia (avversaria di Milano-Cortina nella candidatura per le Olimpiadi, ndr)”.

Luca Ciriani: «È confusione sulla politica economica»

Attacca Luca Ciriani, capogruppo di FdI in Senato: “Il balletto delle dichiarazioni sui minibot conferma la confusione del governo sulla politica economica. Tutto ciò è frutto della scelta della Lega di aver lasciato dettare al M5S l’agenda economica, con i risultati che sono sotto gli occhi di tutti. A parte il merito continuiamo a ritenere prioritario il taglio della pressione fiscale, attraverso l’introduzione della flat tax”. “Fratelli d’Italia -conclude Ciriani-  dallo scorso anno ha presentato un disegno di legge per l’introduzione di un’aliquota unica per i redditi incrementali, che non impone costi aggiuntivi allo Stato così da poter essere subito introdotta e messa a regime. Partiamo, perciò, dalle misure fattibili e realistiche, evitando di inseguire progetti che alla lunga potrebbero rivelarsi inefficaci se non deleteri” 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza