2 giugno, Fico provoca: «La festa va dedicata a migranti e rom»

domenica 2 giugno 11:19 - di Redazione

Il presidente della Camera Roberto Fico è in vena di provocazioni: la festa del 2 giugno va dedicata anche a migranti e rom, “Non ci devono essere polemiche -dice la terza carica dello Stato-, il 2 giugno è la festa di tutti gli italiani: ogni tipo di polemica è  sicuramente sterile, strumentale, inutile”.

E poi le parole inutilmente provocatorie: “La nostra bandiera significa libertà, significa diritti e rispetto di tutte le persone che sono sul territorio italiano, chiunque vi è e  chiunque vi transita – afferma Fico – La grandezza della Repubblica è  essere di tutti e la sua Festa va dedicata a tutti gli italiani, a  tutti i migranti che si trovano in Italia, a tutte le comunità, anche  quelle minori e più deboli, ai rom e ai sinti anche essi perseguitati  e vittime dell’Olocausto. La Repubblica non fa differenze e la sua  bandiera sventola per tutti”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • ADRIANO AGOSTINI 3 giugno 2019

    E’ impazzito. Il 2 giugno è la commemorazione della repubblica Italiana. Punto e basta. Questo vale anche per Bergoglio.

  • rino 3 giugno 2019

    Il problema dell’Italia è il 30 per cento di comunisti. Sono nati dalla povertà e dalle ingiustizie del secolo passato e potrebbero sparire se ci fosse benessere economico. Ma come si fa a raggiungere una posizione di benessere con il paese in mano agli strozzini?

  • Giuseppe Forconi 3 giugno 2019

    Vergogna delle vergogne, impossibile commentare senza essere querelato. Ditemi…. a cosa serve il governo a queste condizioni? Certamente, la bandiera sventola per tutti meno che per noi. Forse avremmo piu’ rispetto se andiamo tutti in Romania. Bravo fico, meglio di cosi’ non potevi fare.

  • ANGELO AIAZZI 2 giugno 2019

    Come cittadino padre marito come ex militare dire che mi sento offeso per le dichiarazioni scellerate e fuori luogo di Fico .WL’Italia degli Italiani

  • Giuseppe Tolu 2 giugno 2019

    Vai e fatti curare

  • Lorenzo Argentino 2 giugno 2019

    Non voglio commentare,potrei essere accusato di vilipendio,quindi muoviamoci per rimandare fico tra il popolo,perchè tra le istituzioni non può starci.

  • giovanna 2 giugno 2019

    Come si possono tollerare simili discorsi?

  • In evidenza