Violenza sessuale Roma: la colpisce con un tubo e la stupra. Arrestato un rumeno

lunedì 13 maggio 11:30 - di Redazione
Violenza sessuale a Roma nella zona di San Pietro. Un cittadino rumeno di 47 anni, senza fissa dimora e con precedenti penali, ha abusato di una donna dopo averla colpita con un tubo metallico e ferita con un coltello per vincere la resistenza. L’aggressione è avvenuta tre notti fa nei pressi della stazionedi San Pietro. A raccontare i fatti è stata la stessa vittima, una polacca di 50 anni senza fissa dimora. La donna, che è stata aggredita nel cortile interno di uno stabile abbandonato in via delle Fornaci (dove si rifugiano i senzatetto per trascorrere la notte), ha denunciato la violenza subìta ai carabinieri della stazione di Roma San Pietro.
Dopo essere stata medicata all’ospedale “Santo Spirito”, dove i sanitari le hanno medicato lesioni guaribili in 15 giorni, la donna è stata accompagnata al comando della stazione dei carabinieri per sporgere denuncia della violenza sessuale: davanti agli agenti la vittima ha descritto minuziosamente il suo aggressore. I militari si sono subito messi sulle tracce dell’uomo, che è stato individuato in via della Stazione di San Pietro. Si tratta di un cittadino romeno di 47 anni, nella Capitale senza fissa dimora e con precedenti. Bloccato e portato in caserma, il 47enne è stato riconosciuto dalla vittima e, nel corso della perquisizione, trovato ancora in possesso del tubo metallico e del coltello con cui aveva ferito la donna. I carabinieri hanno sottoposto a fermo l’uomo con le accuse di violenza sessuale e lesioni personali, ed è stato rinchiuso nel carcere di Regina Coeli dove è a disposizione dell’autorità giudiziaria

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza