Vigilante ruba 1500 accendini all’azienda che doveva controllare. Arrestato

sabato 18 Maggio 18:37 - di Redazione
migranti

Un vigilante ladro può sembrare roba da film di Totò. Invece il fatto è vero. Fatto che ci racconta di un vigilante originario di  Giugliano in Campania (Napoli) arrestato  dai carabinieri  della compagnia di Capua per il furto commesso nell’azienda che doveva controllare a Pastorano (Caserta). Questo ‘geniale’ epigono di quella schiatta resa celebre da Monicelli nel film “I soliti ignoti” è un 54enne, G.M., che è stato appunto sorpreso dai militari la scorsa notte  nei pressi del deposito di una società di import/export  del luogo, che, sebbene impiegato regolarmente nell’attività di Vigilanza del deposito, si era introdotto, arbitrariamente, all’interno del magazzino merci, impossessandosi di 1500 accendini. Il materiale trafugato era stato nascosto dallo sciagurato vigilante nel bagagliaio della propria autovettura. E non è tutto. Perchè infatti la successiva perquisizione domiciliare, eseguita a carico del fermato ha consentito ai carabinieri di rinvenire e sottoporre a sequestro numerosissimi gadget pubblicitari proventi di furti precedenti, sempre asportati dallo stesso magazzino, come riconosciuti e formalizzati in denuncia dal responsabile della logistica della ditta proprietaria della merce. Il valore commerciale di tutta la refurtiva rinvenuta in casa del vigilante infedele ammonta a circa 12mila euro. G.M. è stato trattenuto presso le camere di sicurezza dell’Arma, in attesa di essere giudicato con rito direttissimo.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica