Vicenza, la 15enne stuprata all’amica: «Mi hai venduta agli immigrati in cambio della cocaina»

giovedì 9 maggio 17:09 - di Paolo Sturaro

Sono stati interrogati dal gip di Vicenza i tre indagati per un presunto stupro di una ragazzina di 16 anni che secondo la stessa vittima sarebbe stata “venduta” dalla presunta amica 31enne a due nordafricani in cambio di cocaina. La vicenda, secondo il racconto della minorenne, risalirebbe all’ottobre scorso, quando la minorenne si trovava nella casa della donna come ospite per il fine settimana. Nel corso di due notti, stando al suo racconto, sarebbe stata stuprata ripetutamente dai due nordafricani, venendo anche costretta ad assumere cocaina. Il racconto della ragazzina è contenuto nell’ordinanza del giudice per le indagini preliminari. Un racconto in cui emerge anche la delusione e l’amarezza dell’adolescente verso la 31enne, ritenuta una sorella più ancora che un’amica. «Eri mia amica e mi hai venduta per una dose», dice la vittima alla donna che stando al suo racconto l’avrebbe “offerta” come merce sessuale in cambio di droga. Dalle intercettazioni dei Carabinieri, e pubblicate dal Corriere del Veneto, oltre a una chat tra la 31enne e il suo amante, emerge anche una conversazione tra le due amiche e le due diverse versioni: quella della minorenne che accusa l’amica, e quest’ultima che invece nega di averla spinta a consumare cocaina, e che dice di aver capito che la ragazza fosse d’accordo anche sui rapporti sessuali.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza