Trump va giù duro: «I “democratici” vogliono confini aperti e criminalità»

venerdì 31 Maggio 15:55 - di Redazione

Va fino in fondo, Donald Trump. Senza fare sconti. «È duro credere che, con la crisi al confine, i democratici non produrranno un rimedio rapido e semplice. Si risolverebbe il problema ma loro vogliono confini aperti, che equivalgono a criminalità», scrive su Twitter il presidente degli Stati Uniti. Il presidente ha appena che imporrà a giugno dazi del 5% sulle importazioni dal Messico fino a quando continueranno ad entrare migranti illegali nel paese.

L’ultimatum al Messico

La cooperazione passiva del Messico con il flusso di immigrazione illegale rappresenta «un’emergenza ed una minaccia straordinaria alla sicurezza nazionale ed all’economia degli Stati Uniti», ha affermato il presidente. «Il 10 giugno – ha annunciato su Twitter – gli Stati Uniti imporranno dazi del 5 per cento su tutti i beni che entreranno nel nostro paese dal Messico fino a quando smetteranno di entrare dal Messico migranti illegali». Le tariffe aumenteranno quindi in maniera progressiva «se il Messico non avrà adottato misure per ridurre drammaticamente o eliminare il numero di stranieri illegali che entrano negli Stati Uniti». Il primo di luglio si passerà da 5 al 10%, al 15% il primo agosto, al 20% il primo settembre, al 25 il primo ottobre.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica