Terremoto politico in Austria: verso il voto anticipato a inizio settembre

domenica 19 Maggio 17:44 - di Stefania Campitelli

Vienna verso il voto anticipato. All’indomani del terremoto politico che ha portato alla crisi di governo in seguito allo scandalo che ha travolto il vicecancelliere – e leader del partito nazionalista Fpoe – Heinz-Christian Strache, l’Austria si avvia sulla strada delle urne, ritenuta l’unica ipotesi percorribile. Il presidente austriaco Van Der Bellen, al termine di un incontro di circa un’ora con il cancelliere Sebastian Kurz,  ha proposto la data di settembre ( anche se sarebbe stato possibile votare in estate), per via delle difficoltà legate alle vacanze scolastiche estive.

Austria, il premier: elezioni anticipate a settembre

E’ stato proprio il cancelliere e leader dei popolari popolari a spingere il premier alla convocazione il prima possibile di nuove elezioni, motivando la richiesta con i troppi scandali che hanno coinvolto gli alleati liberal-nazionalisti. Tra i  temi in discussione nell’incontro bilaterale anche il nodo del governo facente funzione che dovrà traghettare l’Austria verso le elezioni e il ruolo che rivestirà Norbert Hofer, il sostituto designato al momento delle dimissioni dallo stesso Heinz-Christian Strache. Il vicecancelliere è stato costretto a farsi da parte dopo la diffusione di un video girato in una villa di Ibiza, nel quale prometteva favori, appalti pubblici e altri vantaggi in cambio di finanziamenti illeciti per il suo partito alla sedicente nipote di un oligarca russo, che in realtà era un’esca per farlo abboccare.

In una drammatica conferenza stampa, Strache ha ammesso l’errore e definito il proprio comportamento «stupido e irresponsabile», definendosi tuttavia vittima di «un assassinio politico pianificato in ogni dettaglio». L’ormai ex vice-cancelliere ha invocato a sua difesa  l’atmosfera intima e allegra della serata, innaffiata da champagne e vodka. Il filmato, che ha fatto il giro del mondo, risale all’estate del 2017, due mesi prima delle elezioni federali che hanno portato alla nascita della coalizione di centrodestra, con Kurz alla guida del governo e Strache come suo vice. A rendere pubblico il filmato sono state la Süddeutsche Zeitung e Der Spiegel, che lo hanno ottenuto da fonti anonime.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica