Studenti scatenati: in un liceo mosaico con i morti in mare che compongono la foto di Salvini

domenica 19 Maggio 17:05 - di Redazione

Un’altra iniziativa di studenti contro Matteo Salvini, destinata a far discutere. L’hanno realizzata gli alunni  del liceo artistico Russoli di Pisa, assieme a preside e insegnanti: si tratta di una foto mosaico che mostra un Salvini composto da 400 immagini di morti in mare. Dell’installazione ha dato notizia Il Tirreno e l’opera non è sfuggita allo stesso Salvini che ha riportato l’immagine sulle sue pagine social con l’ironico commento: Evviva l’arte, Evviva Pisa e l’hashtag #portichiusi.

“La nostra è arte – afferma Serena Bevilacqua, una delle autrici dell’installazione – e non c’è nessuna provocazione. Abbiamo scelto di dedicare la mostra all’acqua, perché è versatile. E l’abbiamo raccontata in vari modi, per cercare di creare più dubbi possibili all’inconscio. Non abbiamo descritto l’opera: ognuno può interpretarla a modo suo. E’ un invito a riflettere”.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • amerigo 20 Maggio 2019

    Attenzione all’acqua del wc, potrebbe portarvi con sé!

  • Silvia Toresi 20 Maggio 2019

    Ma nessuno dedica un’opera ai 700 bambini greci morti di stenti dopo la crisi?

  • Giovanni Marchetta 20 Maggio 2019

    Questo è l’insegnamento dei professori idioti, per non dire parole più offensive, che fanno ai loro studenti. Pilotarli in una idea che magari non è la loro. Questo essere demente merita un richiamo ufficiale da parte del preside della scuola per un insegnamento scorrettto nei confronti degli alunni. Purtroppo, come già detto più volte e appurato con i fatti, nella sinistra, se non sono dementi non possono farne parte. Lascio giudicare voi se non ho ragione.

  • Mauro Collavini 20 Maggio 2019

    A me sembra chiaro che gli studenti etc. abbiano voluto accusare Salvini della morte dei 400 affogati in mare mentre nessuno di costoro si rende conto che se non partivano non morivano, se se ne stavano a casa loro magari sarebbero stati più utili a loro stessi, alle loro famiglie ed al loro popolo. Tra l’altro ben sappiamo che coloro che arrivano in Italia sono palestrati, non soffrono la fame etc. Sarebbe ora di sfatare questo sistema di fuga dal proprio paese per fare gli interessi della malavita etc.

  • Alex 20 Maggio 2019

    Studenti manipolati e senza cervello? Da quando c’è Salvini i morti in mare sono diminuiti tantissimo. Questa forma di immigrazione selvaggia che voi appoggiate aumenta solo gravissimi problemi, delinquenza, povertà, schiavitù, spaccio di droga e di organi, clandestinità….. si arricchiscono solo le ONG e le presunte associazioni umanitarie che operano solo per lucro. Salvini sta cercando di fermare tutto questo e darvi un futuro migliore. Ragionate osservando la società con sguardo obiettivo e studiate….forse vi si aprirà la mente e capirete.

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica