Siria, liberato l’italiano Sandrini: era stato sequestrato nel 2016 al confine con la Turchia

mercoledì 22 maggio 18:14 - di Redazione

Alessandro Sandrini, rapito al confine tra Siria e Turchia nel 2016, è stato liberato dal “governo di Salvezza”, gruppo antigovernativo della zona di Idlib. Lo annunciano le stesse forze pubblicando le foto del ragazzo bresciano sui social e affermando che era nelle mani di una banda criminale. Non si hanno al momento conferme ufficiali da parte italiana. Ma il padre Gianfranco Sandrini ha confermato: “Mio figlio è libero. Si trova ancora in Siria ma nelle mani dei nostri carabinieri. Sono felicissimo. È la fine di un incubo. Adesso sto andando a Roma e spero di potergli parlare al telefono stanotte”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi