Salvini contestato a Catanzaro: “Fascista!” E lui: “Moscerini rossi, fatevi meno canne” (video)

venerdì 10 maggio 18:05 - di Domenico Bruni

“I fischi? Le parolacce? Questo è uno dei motivi per cui stiamo combattendo la droga…”. Così da Catanzaro, in Calabria, il ministro dell’Interno Matteo Salvini, durante il suo comizio dal palco, mentre dal fondo della piazza un gruppo di contestatori gli grida fascista-fascista e buffone, tra salve di fischi. “Sono dei moscerini rossi”, aggiunge il ministro: “Meno canne e più uova sbattute la mattina. “Trattenete il fiato per combattere la mafia, non per attaccare i cittadini perbene”, conclude. “Adesso vado a Napoli, a ringraziare le forze dell’ordine che hanno arrestato quello stronzo che ha sparato a una bimba, che sta ora lottando per la vita”. Lo dice Matteo Salvini, parlando in piazza a Catanzaro, riferendosi alla piccola Noemi ferita da un killer in strada nel capoluogo campano. Intanto sono stati resi noti i prossimi impegni del leader della Lega: due giorni in Liguria per il vicepremier e segretario federale della Lega che domani e dopodomani sarà sul territorio per un tour elettorale in vista delle prossime elezioni amministrative ed europee. Ad accompagnarlo ci sarà il viceministro ai Trasporti e Infrastrutture e segretario della Lega Liguria Edoardo Rixi. Il primo incontro sarà sabato, alle 21, ad Albenga, ad un evento pubblico in piazza del Popolo. Domenica mattina alle 10 Salvini sarà invece a Sanremo per un incontro pubblico in piazza Borea d’Olmo.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi