Roma, borseggiatori immigrati e rom in manette: erano “in azione” su bus e metro

lunedì 6 maggio 12:14 - di Massimo Baiocchi

Nuovi arresti di borseggiatori a Roma, in pieno centro storico. Si tratta di rom e immigrati. Sono stati i carabinieri – che controllano a bordo dei mezzi pubblici e alle fermate metro – a far scattare le manette ai polsi di 5 persone. Tre sono cittadini algerini e sono stati sorpresi a derubare un turista cileno a bordo del bus linea 23, all’altezza di largo dei Fiorentini. I carabinieri – in servizio in abiti civili – hanno notato i complici accerchiare la vittima e sfilarle, dalla tasca della giacca, il portafogli, contenente 1.000 euro in contanti e documenti. I militari sono immediatamente intervenuti bloccando i ladri e recuperando la refurtiva, poi riconsegnata al proprietario.

Borseggiatori alla fermata metro di Termini

La lotta ai borseggiatori è proseguita. Poco dopo, all’interno della fermata ”Termini” della metro linea B, i carabinieri, anche loro al lavoro in abiti civili, hanno riconosciuto due cittadine romene, di 21 e 26 anni, con precedenti. E hanno deciso di tenerle sott’occhio. Queste si sono avvicinate ad alcune persone in fila ai distributori automatici di biglietti e hanno derubato una turista americana di 45 anni, portandole via diverse banconote. Anche in questo caso le borseggiatrici sono state bloccate e le monete recuperate e restituite alla vittima. Gli arrestati, tutti senza fissa dimora e con precedenti, sono stati portati e trattenuti nei vari comandi dell’Arma in attesa del rito direttissimo.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi