Ricatta per tre anni l’ex amante sposato e gli estorce 20mila euro: alla fine viene arrestata

martedì 28 maggio 13:09 - di Redazione

Fine di un incubo per un uomo infeele alla moglie. Una donna ha preteso somme di denaro per tre anni dall’ex amante sposato, per mantenere il silenzio sulla loro storia clandestina. Sfinito dalle richieste della donna, l’uomo ha però trovato il coraggio di denunciare tutto ai Carabinieri della Stazione Roma Villa Bonelli che hanno arrestato la 46enne con l’accusa di estorsione. La donna dal 2016, al termine di una relazione extra-coniugale, avuta con la vittima, un 57enne romano, ha chiesto in più occasioni, indebite somme di denaro, per un ammontare complessivo di 20.000 euro, minacciandolo di rivelare la loro relazione alla famiglia, mostrando materiale compromettente, che la donna custodiva nella memoria del suo smartphone, in caso di mancata corresponsione. La vittima dopo aver trovato il coraggio di denunciare tutti gli episodi di ricatti ai Carabinieri, lo scorso pomeriggio, ha organizzato un altro incontro con la donna ricattatrice per soddisfare l’ennesima richiesta di denaro. Questa volta però, all’appuntamento il 57enne si è presentato con i Carabinieri che, appostati a pochi metri dal luogo dell’incontro concordato, hanno bloccato la donna mentre intascava la somma contante di 800 euro. Per la donna si sono aperte le porte del carcere di Rebibbia.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi