Renzi e Boldrini “sciacallano” sul ferimento della bambina di Napoli: «Salvini si dimetta»

sabato 4 maggio 16:48 - di Redazione

È il giorno buono per attaccare Salvini, anche a costo di mettersi dalla parte di chi srumentalizza fatti drammatici, come il massacro del commerciante di Viterbo e il ferimento della bambina di Napoli.  «In una giornata come oggi il ministro dell’Interno di un Paese civile non insulta gli avversari, ma va a
Napoli a combattere la camorra. Se Salvini vuole fare solo comizi lasci ad altri il Viminale: abbiamo diritto ad avere un ministro che si occupi della sicurezza degli italiani», scrive su twitter l’ex-premier Matteo Renzi. Un messaggio politicamente lecito, in qualsiasi giorno dell’anno, ma scaricare oggi veleni sul Viminale per uno dei tanti (purtroppo) agguati di camorra che da decenni si verificano a Napoli, non è esattamente un esercizio di stile, da parte dell’ex premier. Più o meno sulla stessa linea anche l’ex presidente della Camera Laura Boldrini, che replica così alle ironie riservatele ieri sera da Salvini: «Invece di occuparti di me pensa alla sicurezza delle persone visto che a Napoli si spara per strada e a Viterbo un commerciante è stato ucciso a sprangate. Ti ricordo che sei il Ministro dell’Interno e in queste ore dovresti fare riunioni di lavoro, non comizi in piazza», dice la Boldrini risponde così via twitter a Matteo Salvini che ieri sera aveva twittato: “Uno spettacolo ieri sera! Comizio sotto l’acqua affacciato dal balcone sulla piazza principale di #Forlì! Se lo sa la Boldrini…».


Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • giorgio 5 maggio 2019

    la citta’ di Napoli e la Campania tutta, purtroppo, sono da anni, eufemismo, ostaggio della criminalita’ organizzata, camorra ed affini.Nessun governo, destra, centro destra, sinistra, centro sinistra, centro e’ mai riuscito nel tentativo di eliminare(sight !) e nemmeno arginare il becero fenomeno, non sono bastati Polizia, Carabinieri, Servizi Segreti, Guardia di Finanza, Polizia locale, Esercito e Corpi speciali,Lagunari e Para’, Incursori e Guastatori.Come mai???????mistero italico, a dire il vero l’unico che era riuscito ad ottenere eccellenti risultati di nome faceva Benito, ah! dimenticavo, non si puo’ dire. Renzi e la Boldrini dovrebbero ricordare che hanno governato a lungo, ma anche loro nulla di nulla.E’ la stessa storia del debito, chi ha governato prima avra’ pure responsabilita’ o il debito si e’ appalesato all’improvviso? ed il malaffaredelle partecipate, rifiuti e trasporto urbano ad esempio, che da anni sono buchi neri di bilancio frutto di incapacita’ e corruzione, anche questo all’improvviso?????

  • Silvia Toresi 5 maggio 2019

    Ma Renzi e la Boldrini ancora parlano?

  • In evidenza