Pamela, l’urlo liberatorio della mamma: «Giustizia è fatta! Fuori uno: ora tocca agli altri…» (video)

giovedì 30 maggio 12:32 - di Redazione

Condanna all’ergastolo e 18 mesi di isolamento diurno per Innocent Oseghale, il nigeriano imputato nel processo davanti alla Corte di Assise di Macerata per la morte di Pamela Mastropietro. La Corte ha emesso la sentenza dopo cinque ore di camera di consiglio. Alla lettura del dispositivo, tra il pubblico dei parenti e degli amici della ragazza è partito un applauso. Il presidente della Corte ha subito richiamato al silenzio i presenti per proseguire la lettura della sentenza. I genitori di Pamela si sono abbracciati. La mamma, all’esterno dell’aula, ha poi esternato così la propria soddisfazione.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza