Ostia, lite in un pub finisce a colpi di pistola: 50enne ferito all’addome

sabato 4 maggio 10:05 - di Paolo Sturaro

Una lite in un pub ad Ostia finita a colpi di pistola con un uomo di cinquant’anni ferito all’addome e ricoverato, non in pericolo di vita, all’ospedale Grassi. È accaduto in piena notte, verso le 2.15, all’interno di un locale in via della Fusoliera. I Carabinieri del nucleo investigativo stanno indagando per tentato omicidio. Due uomini sono stati fermati. Si tratta di un 31enne e un 40enne, entrambi rintracciati a Fiumicino dai carabinieri di Ostia. Le accuse nei loro confronti sono di tentato omicidio, ricettazione, visto che la pistola con cui è stato ferito il 50enne è risultata rubata, e porto abusivo di arma.

Ostia, la prima ricostruzione

Secondo una prima ricostruzione nel pub sarebbe scoppiata una lite tra tre avventori, con uno schieramento di due persone contro una. Ad un certo punto uno dei due avrebbe estratto una pistola, esplodendo alcuni colpi che avrebbero colpito il cinquantenne all’addome. I carabinieri sono al lavoro per capire l’esatta dinamica di quanto avvenuto. Secondo le prime indiscrezioni, alla base del litigio ci sarebbero motivi sentimentali.

Poche settimane fa scontro a colpi di accetta

Poche settimane fa un’altra lite ad Ostia finita nel sangue. La violenza era scoppiata in via dell’Idroscalo. Ad affrontarsi con un’accetta in mano, due cittadini cileni cinquantenni. A scatenare la furia aggressiva sarebbero stati insulti proferiti da parte di uno dei due litiganti contro il figlio dell’altro. Le ferite riportate dagli stranieri, che sono stati soccorsi dalle ambulanze Ares 118 e trasportati al pronto soccorso dell’ospedale Grassi, sono state ritenute subito gravissime.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi