«Noemi, non mollare». Il biglietto dei genitori di Annalisa, vittima della camorra

mercoledì 8 maggio 15:14 - di Steefania Campitelli

«Non mollare, piccola Noemi. Anche lei da lassù prega per te». Un biglietto a forma di cuore con la foto di Annalisa Durante, la 14enne uccisa per errore in un agguato di camorra nel 2004 a Forcella, e l’immagine della Madonna. A lasciarlo, all’esterno dell’ospedale pediatrico Santobono di Napoli dove è ricoverata Noemi, la bimba di 4 anni in bilico tra la vita e la morte, ferita in una sparatoria venerdì scorso, sono stati i genitori di Annalisa Durante. Parole semplici e toccanti quelle della mamma e del papà di Annalisa, colpiti da un lutto imaccettabile, per esprimere la loro vicinanza alla bimba e ai genitori, Fabio e Tania,  che stanno vivendo ore di straziante angoscia. Il biglietto si unisce ai tanti messaggi, disegni, fogliettini di incoraggiamento e solidarietà esposti sul cancello dell’ospedale pediatrico. «Voglio che tu sappia che non sei mai sola, qui tutti preghiamo per te, noi su questa terra e il mio piccolo angelo in paradiso. Non mollare piccola Noemi, ci stringiamo vicino ai tuoi familiari. Tu la figlia di questa città. Con affetto, genitori di Annalisa Durante», è il testo che si legge sul cuore di carta.

“Forza Noemi”, il messaggio dei genitori Annalisa

«Ho cercato di non farmi prendere troppo dall’emozione – ha raccontato Giovannino, il padre di Annalisa, parlando dell’idea del disegno  – l’ho fatto stampare, lo sapete, non è che io scrivo correttamente  e faccio anche alcuni errori, a volte. Ma quello che mi interessava era far sentire il nostro dolore, la nostra vicinanza. Perché sennò tutto è stato inutile, sempre. Pure tutte quelle lacrime e quelle promesse al funerale di mia figlia? Non saremo noi con i messaggi a decidere come andrà. Ma certamente possiamo aiutare i genitori a farle forza». Purtroppo le condizioni della bimba ferita nella sparatoria di Napoli sono ancora gravi. Dopo il delicato intervento ai polmoni la prognosi di Noemi resta riservata. La nuova Tac a cui è stata sottoposta evidenzia – si legge nel bollettino medico – «una buona funzionalità del polmone destro, mentre permangono le criticità a quello sinistro». Oltre alla Tac polmonare con contrasto, è stata inoltre praticata «una broncoscopia al polmone sinistro per disostruire i bronchi da coaguli. Il polmone destro – prosegue il bollettino dei medici – è ben espanso ed ha buona funzionalità. Continua il monitoraggio di tutti i parametri vitali. Le sue condizioni cliniche continuano ad essere gravi e la prognosi è ancora riservata».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi