Ne tirano fuori un’altra: «Chi vota a destra è ignorante, troglodita, di classe subalterna»

martedì 28 maggio 12:17 - di Giovanna Taormina

La lezione non è bastata a zittirli. La Lega ha fatto il pieno di voti e la sinistra radical chic continua ad insultare gli elettori di destra. Non ha perso l’antico “vizietto” di bollare come ignorante, analfabeta, inferiore, razzista e fascista chi alle urne ha scelto di votare a destra.  Gianni Cuperlo, membro della direzione del Pd, ha dichiarato che la Lega è il primo partito in Sardegna, proprio nella regione dove un’ampia fetta di ragazzi non completa gli studi. Un modo chiaro per dire con supponenza che Salvini è stato votato da ignoranti. «Ci sono due Regioni – ha detto Cuperlo a L’aria che tira su La7– anzi una. Sì, mi colpisce l’Emilia, certo. Ma a me colpisce che oggi la Lega sia il primo partito in Sardegna dove il 33 per cento dei ragazzi tra i 14 ed i 18 anni che frequentano la secondaria non finirà gli studi…».

Gad Lerner insulta gli elettori “nemici”

E poi c’è il radical chic Gad Lerner. “Illuminata” l’analisi del conduttore televisivo all’indomani del boom del Carroccio. «L’Italia leghista è un rivolgimento profondo, sociale e culturale prima ancora che politico, come testimonia il voto nelle ex regioni rosse. Già in passato le classi subalterne si illusero di trovar tutela nella trincea della nazionalità. Non finì bene», scrive Lerner. Un odio nei confronti degli elettori di destra che viene allo scoperto. Solo qualche giorno fa, il conduttore de L’Approdo, nuovo programma che andrà in onda dal 3 giugno in seconda serata su Rai3, ha dichiarato: «Tra alcuni anni proveremo vergogna per il comportamento del nostro governo, per la denigrazione di chi pratica il soccorso in mare, per l’offesa recata a dei sofferenti trattati come se fossero dei furbi e ci chiederemo come sia stato possibile accettarlo».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • giorgio 29 maggio 2019

    il modesto aumento del Pd lo si deve, a mio avviso, alla pubblicita’ gratuita dello Zingaretti- commissario Montalbano, fratello dell’attuale segretario Pd, ed entrato ormai da tempo nelle case degli italici tv dipendenti.Sembra una battuta anche al sottoscritto, pero’………..

  • giorgio 29 maggio 2019

    non sono gli unici, esiste anche un signore che di mestiere fa lo scrittore, tale Carofiglio, scrittore???????di che cosa poi non e’ dato sapere o comprendere, che dall’alto della sua “erudizione” si pavoneggia ed “insulta” in modo ipocrita e con cipiglio da perbenismo falso e fariseo; mi sovviene affermare che uno se non l’unico che abbia capito sia il tanto vituperato Dalema, ha capito la ragione per la quale gli elettori un tempo di tale partito abbiano cambiato casacca non sentendosi piu’ rappresentati da costoro salottieri ed amici degli amici.

  • Carlo Cervini 29 maggio 2019

    Hanno perfettamente ragione, da quando la Dc lasciò dopo il ’68 la cultura, la scuola e l’università nelle mani dei lerci social-catto-comunisti, loro si sentono una razza eletta e invece sono feccia ed escrementi puzzolenti con il loro buonismo, la cultura a zero e titoli e lauree da usare come carta igienica. Non a caso sono diventati il partito dei Rom, dell’accoglienza indiscriminata, dei Gay, delle lesbiche, degli assistiti, dei drogati e dei droghieri………………….Mi onoro di essere considerato da loro un ignorante troglodita.

  • Emilio Ceriani 29 maggio 2019

    Non cambiano mai!

  • Mauro Collavini 29 maggio 2019

    Caro Gad Lerner fosse per me ti sbatterei in galera anche perchè in Israele scommetto che nessuno alzerebbe una mano per aiutarti, altro che offrirti programmi TV. E per quanto riguaqrda l’offendersi, io mi offendo ad aver avuto ladri e stolti al governo nei decenni passati che ci hanno creato il mostruoso debito pubblico che aBBIAMO, E CHE I TUOI amici continuavano a farlo aumentare portando CONTINUAMENTE IN iTALIA PROBLEMI E POVERTà.

  • ADRIANO AGOSTINI 29 maggio 2019

    E’ questo il guaio della sinistra: il loro complesso di superiorità. Continuano a non capire.

  • Giuseppe Forconi 29 maggio 2019

    Oh Gad Oh Gad !!! Ma di ritirarsi in buon ordine non se ne parla? Certo che bisogna avere del fegato, spero che non incontri un toro che quando vede rosso impazzisce. Noi non ci facciamo piu’ caso, l’ignoranza va messa da parte, ormai non da piu’ fastidio. Prego passare la nota a chi di dovere. Grazie.

  • Renzo 28 maggio 2019

    Mah, si risponde con un semplice versetto di Dante:
    “Or tu chi se’ che vuoi sedere a scranna/ per giudicar da lungi mille miglia/Con la veduta corta d’una spanna? (Dante Alighieri)

  • Paolo 28 maggio 2019

    Essere considerato troglodita e ignorante da Lerner è un onore me lo ricordo che questo fine democratico se non erro milita a in lotta continua o giù di lì e quando conduceva la trasmissione Pinocchio esultava quasi con la bava alla bocca (da una televisione pubblica pagata da noi) quando nasceva il primo governo d alema con appoggio di mastella all epoca eletto nel centro destra.
    Questo come lo chiamiamo?

  • Fausto 28 maggio 2019

    Rosicate, pezzenti, rosicate…. certo che se il P.D. avesse vinto in Sardegna, i Sardi sarebbero stati tutti degli scienziati… ma per favore, fate solo pena e siete raccapriccianti….

  • giovanni vuolo 28 maggio 2019

    Niente di nuovo : chi ha poche idee è di fatto costretto ad aggrapparsi alla favola della cultura che sta a sinistra. Solo che gli insulti non sono tollerabili.

  • antonio vilonna 28 maggio 2019

    I veri ignoranti sono i comunisti in gran parte perchè i genitori non li mandavano a scuola ma li portavano con loro in campagna.

  • Massimiliano 28 maggio 2019

    Meglio ignorante che comunista!

  • In evidenza