Napoli, morte assurda al pronto soccorso: i medici litigano e il paziente muore soffocato dalla pizza

lunedì 20 Maggio 13:58 - di Redazione

Morte assurda di un uomo di 54 anni, a Napoli, al pronto soccorso dell’ospedale San Paolo. Un uomo di 54 anni è morto soffocato da un pezzo di pizza andato di traverso: lo scrive, L’episodio è riferito dal Mattino. I familiari dell’uomo hanno prsbetait una denuncia: puntano il dito sui ritardi con cui l’anestesista sarebbe giunto dall’area della rianimazione in pronto soccorso, sull’allerta dei suoi colleghi e soprattutto sull’aspro diverbio che sarebbe divampato con gli altri camici bianchi mentre il paziente era in codice rosso. Circostanze che avrebbero inciso – dicono i familiari – sull’esito tragico,.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica