Mosca, aereo in fiamme: 41 morti. Un hostess salva la vita a 37 passeggeri (video)

lunedì 6 maggio 14:16 - di Redazione

Sono 41 le persone rimaste uccise a bordo dell’aereo dell’Aeroflot che ha preso fuoco dopo un atterraggio di emergenza all’aeroporto Sheremetyevo di Mosca. Il numero delle vittime, tra le quale vi sono almeno due bambini e un membro dell’equipaggio, è quindi molto superiore a quello fornito in un primo momento dalle autorità che avevano parlato di 13 morti. Delle 78 persone a bordo, solo 37 quindi sono sopravvissute, tra le quali 4 membri dell’equipaggio. Molte sono rimaste gravemente ferite nell’incendio che si è sviluppato dopo che il serbatoio del carburante è esploso durante l’atterraggio di emergenza, secondo quanto riferito dagli investigatori.

Fiamme a bordo di un aereo, 41 morti

Particolarmente toccante la testimonianza, riporta dal Corriere della Sera, dell’hostess Tatyana Kasatkina, che è riuscita a salvare la vita ai 37 passeggeri sopravvissuti. «Tutti gridavano che stavamo andando a fuoco, ma non si vedevano fiamme in quel momento. Ho tirato un calcio alla porta e spinto fuori i passeggeri», ha raccontato così il dramma vissuto a bordo dell’areo della compagnia di bandiera russa. Grazie alla prontezza della donna, 34 anni, si è evitato un bilancio della tragedia ancora più pesante. «Ho spinto fuori i passeggeri, alcuni li ho letteralmente trascinati da dietro, per fare più in fretta. È successo tutto molto rapidamente, tutti erano in piedi, ho visto una signora che telefonava e diceva “stiamo precipitando, stiamo andando a fuoco”». «C’è stato un lampo e uno scoppio – spiega ancora Tatyana – tutti guardavano verso di me, poi ho sentito qualcuno dire che stavano tornando verso l’aeroporto da cui eravamo decollati, che ci stavamo preparando a un atterraggio di emergenza».  Grazie al suo pronto intervento molti passeggeri sono riusciti a mettersi in salvo, 37 secondo il Comitato investigativo russo. I morti sono invece 41. Anche l’assistente di volo è riuscita a mettersi in salvo insieme alla collega Ksenia Vogel, anche lei assistente di volo. Risulta invece fra le vittime Maxim Moiseev, 22 anni, steward che sarebbe morto mentre cercava di mettere in salvo più persone possibile.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi