“Mi riscatto per Roma”: detenuti di Rebibbia tagliano l’erba al galoppatoio di piazza di Siena

venerdì 17 maggio 14:44 - di Redazione

Ecco un progetto che sicuramente piacerà alla maggioranza degli italiani: far lavorare i detenuti per opere utili favorendono il reinserimento nella società. Dopo la Formula E un altro Grande Evento della Capitale vede impegnati nella pulizia del verde i detenuti della Casa Circondariale di Rebibbia coinvolti nel Progetto #MiRiscattoPerRoma nato da un’azione coordinata di Dipartimento Tutela Ambientale di Roma Capitale, Ama e Dipartimento Amministrazione Penitenziaria. All’opera una squadra formata da una ventina di detenuti che ha preso servizio all’interno del Parco di Villa Borghese all’inizio della scorsa settimana con una pianificazione del lavoro che durerà fino ai prossimi giorni a ridosso della manifestazione. L’attività di sfalcio e taglio dell’erba ha preso il via negli spazi del Galoppatoio per poi interessare l’area limitrofa all’Ovale di Piazza di Siena. ”Ringraziamo il Presidente Di Paola, la Fise, gli organizzatori, Coni Sport e Salute, il Dap e il Tribunale di Sorveglianza per questo bellissimo evento ormai storico per la Capitale in un luogo che, per la seconda edizione, presenta il manto erboso – ha detto l’assessore capitolino allo Sport e ai Grandi eventi Daniele Frongia – Un grande progetto aggiuntivo quest’anno è la collaborazione su più fronti tra Amministrazione comunale e organizzatori tra cui anche la presenza dei detenuti che, grazie al Progetto #MiRiscattoPerRoma, continuano a fornire il loro prezioso contributo in città, al centro come nelle zone periferiche. Come vediamo oggi stanno facendo un grande lavoro sia nell’area del Galoppatoio sia nell’Ovale di Piazza di Siena”. Il progetto #MiRiscattoPerRoma, il cui scopo è quello di favorire il reinserimento socio-lavorativo delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale, prevede diversi interventi. Oltre alla cura del verde infatti i detenuti sono stati impiegati sul fronte dei lavori pubblici legati alla manutenzione stradale per il lavoro di rifacimento della segnaletica stradale e della pulizia delle caditoie grazie all’accordo con la società Autostrade per l’Italia.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi