Meteo: autunno addio, improvvisa escalation di caldo. Finalmente arriva l’estate

giovedì 30 maggio 15:38 - di Redazione

Forse l’autunno è dietro le spalle. Importante svolta sul fronte meteo climatico. Nonostante l’Italia centro-meridionale sia attualmente avvolta da un freddo vortice depressionario, le notizie riguardanti i prossimi giorni sono fanno ben sperare per l’arrivo dell’estate. L’Anticiclone delle Azzorre, dopo questo lungo periodo di inattività sul Bacino del Mediterraneo, si è probabilmente reso conto che stiamo arrivando a grandi passi all’inizio dell’estate meteorologica. Nei prossimi giorni assisteremo a un’escalation del caldo con le temperature che registreranno differenze anche di 15 gradi tra oggi e il weekend. Il team del sito www.ilmeteo.it avvisa che da giovedì l’Anticiclone delle Azzorre comincerà ad affacciarsi all’Italia. Un primo incremento delle temperature si registrerà al Nord, sulla Toscana e sulla Sardegna. Altrove non ci saranno particolari novità. Ma il vero ribaltone avrà inizio da venerdì e si concretizzerà soprattutto nel corso del fine settimana quando le temperature faranno registrare una decisa impennata sulle regioni descritte poco fa.

Fra sabato e domenica, su molte città del Nord come Milano, Trento e Bologna, si potranno toccare punte anche prossime ai 30-32°C contro i 14-15°C di questi giorni. Valori dunque che passeranno da un sotto media di 5-6°C ad una situazione sopra la media di 6-7°C. Ma l’aumento termico si farà sentire come detto anche al Centro, come nelle zone interne della Sardegna o in Toscana dove la città di Firenze vedrà i termometri salire fino a 27-28°C.

La redazione del sito www.iLMeteo.it avvisa però che ci sarà un angolo del Paese che non sarà baciato dal sole e dai primi caldi di stagione. Parliamo delle regioni meridionali e parte di quelle centrali (Adriatiche e il Lazio), le quali, resteranno in balia di una fresca circolazione ciclonica, eredità del precedente peggioramento. Gioco forza, su queste zone, non solo il tempo sarà più incerto, ma anche il clima proporrà temperature ancora sotto media. Solo fra il 6-7 di giugno, le regioni meridionali potrebbero essere investite da una fase importante di caldo, ma per ora e almeno fino al 3-4 del nuovo mese i valori termici si manterranno sotto la media del periodo.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi