L’islam avanza nel cuore dell’Europa: la Germania pronta a riconoscere la poligamia

giovedì 9 maggio 20:14 - di Tito Flavi

L’islam avanza nel cuore dell’Europa: la Germania potrebbe riconoscere la poligamia. La proposta arriva nientemeno che dal ministro della Giustizia Katarina Barley, della Spd (il governo tedesco si regge grazie a una “grande coalizione”). Nella proposta si parla di riconoscere eventuali  matrimoni già contratti nei Paesi di origine dei  musulmani da chi si è sposato in Germania. Vale la pena ricordare che nel diritto di tutti i Paesi occidentali il divieto della poligamia non ammetteva fino ad oggi eccezioni, Ma così potrebbe non essere più per effetto della pressione esercitata dalle comunità musulmane. Nel mondo islamico  infatti  la regola è diversa: seguendo i precetti del Corano, un marito può contrarre più matrimoni ed avere quindi più mogli. Non vale lo stesso per le donne, le quali possono invece avere soltanto un marito.

Cosa prevede la proposta

Chi arriva in Germania con una famiglia già formata da più mogli, può ugualmente, in base alla proposta di legge,  avere la cittadinanza e dare a tutte le sue mogli analoghi diritti. Dagli assegni di sussidio, fino ad ogni forma di assistenza riconosciuta normalmente per la prima moglie.  S’annuncia però battaglia al Bundestag. La Cdu non potrà certo accettare  una simile proposta. Il  ministro dell’interno, il cristiano democratico Horst Seehofer, definisce  l’idea  “pericolosa”.  Difficilmente  la poligamia passerà. Il fatto stesso però che si parli in Germania di ciò che fino a poco tempo fa appariva inaudito rappresenta  un ulterire passo in avanti per l’espansionismo musulmano in Europa.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • giovanni vuolo 10 maggio 2019

    Corsi e ricorsi. La Germania, non paga di aver già dilaniato l’Europa col nazismo, ora si ripropone nuovi scempi nel cuore del Continente, con una folle politica pro invasione e pro terroristi. Francamente, tra Hitler e la Merkel, è davvero difficile stabilire chi abbia prodotto più danni.

  • In evidenza

    contatore di accessi