Lara Comi finisce nei guai per un’intercettazione. Si indaga su una fattura da 31mila euro

mercoledì 15 maggio 15:49 - di Redazione

Lara Comi risulta indagata per finanziamento illecito nell’ambito dell’inchiesta milanese su appalti e tangenti che ha finora portato a 43 misure cautelari.

Gli inquirenti starebbero vagliando una fattura da 31 mila euro emessa da ‘Omr Holding’ che fa capo a Marco Bonometti (presidente Confindustria Lombardia) alla società ‘Premium Consulting’ che vedrebbe tra i soci la candidata di Forza Italia. Si tratterebbe del corrispettivo per consulenze sullo sviluppo di piani legati all’espansione sui mercati europei, un’operazione ora all’esame dei magistrati.

Ma non solo. Secondo i magistrati Lara Comi, avrebbe ricevuto 38mila euro per contratti di consulenza anche da parte dell’ente Afol. In particolare si soffermano su una “rilevantissima conversazione” tra Gioacchino Caianiello esponente di Forza Italia e Giuseppe Zingale, direttore generale della stessa Afol. L’intercettazione, del 29 novembre 2018, secondo gli inquirenti, “riflette un quadro di allarmante gravità criminale, sotto il profilo della costante spoliazione di risorse pubbliche a vantaggio del sodalizio”. La conversazione tra Caianiello e Zingale, all’interno di un ristorante, avviene alla presenza di diverse persone, tra cui Loris Zaffra. Caianiello: “Veniamo sulle due cose, uno questa cretina della Lara a che punto siamo? (Lara Comi) perché io la vedo stasera, così gli faccio lo shampoo”. Zingale: “Il 17 già liquidato, 21 gli ho fatto il contratto, però se questo si muove se no io col cazzo..” e Caianiello spiega: “17 e 21 fanno 38 (…) oltre i 60 che aveva già”. Zingale precisa: “no, no…no sono sempre all’interno, perché se..”. Caianiello: “Vabbè ma alla fine quanto ha preso questa?” e Zingale: “Per il momento 38, però se non mando i segnali…”. Dopo un breve scambio di battute, Caianiello si accerta che sia la cifra “da quando abbiamo iniziato” e aggiunge: “E quindi può arrivare ad un monte di 80!”. Zingale tiene a precisare che “Sì però ti voglio dire una roba, se non c’è disponibilità, non becca un cazzo! Io non ho visto niente”.

 


                
Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi