La Spezia, no alla presentazione del libro “fascista”. L’editore è Altaforte

mercoledì 15 maggio 17:31 - di Redazione

“Il sindaco Peracchini revochi immediatamente l’autorizzazione alla presentazione del libro di CasaPound. I fascisti non devono entrare alla biblioteca Beghi.” Questo il grido d’allarme lanciato da Lara Ghiglione, segretario Camera del Lavoro della Spezia, in riferimento alla presentazione del libro ‘La morte della Repubblica‘, di Marco Mori, che è anche candidato di CasaPound alle europee. Il libro è edito da Altaforte e la presentazione è in programma sabato 18 maggio.

“La Cgil – aggiunge Ghiglione -sarà in prima linea per difendere un luogo simbolo dell’antifascismo e la memoria, l’onore e la storia democratica della città della Resistenza, di Exodus e degli scioperi del 43 nelle fabbriche. I lavoratori, i cittadini, le forze democratiche si devono mobilitare contro questa vergogna come è successo al salone di Torino ed alla Sapienza di Roma per la lezione di Mimmo Lucano”.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi