La sinistra si consola con il primo sindaco “transgender” eletto in provincia di Pavia

martedì 28 maggio 9:52 - di Redazione

È nato donna, si chiamava Maria, poi alcuni anni fa si è sottoposto a una serie di interventi chirurgici per cambiare sesso, fino ad arrivare alla variazione anche anagrafica. Ieri Gianmarco Negri ha vinto le elexioni amministrative, con il 37,54%, a Tromello, paese di 3.700 abitanti in Lomellina, in provincia di Pavia, con una lista civica di sinistra, “CambiaMenti per Tromello”. La vittoria è arrivata contro il vicesindaco uscente Antonio Pavia (con una civica di centrodestra, che ha ottento il 23,16%) e Renato Cappa, che correva per la Lega. Esulta la comunità Lgbt italiana. «A Negri vanno i nostri auguri, e speriamo che ci siano anche molti altri eletti ed elette lesbiche gay e trans da questa tornata elettorale, per un Italia più inclusiva e libera», dichiara Fabrizio Marrazzo, portavoce di “Gay Center”. Prima delle elezioni Negri aveva fatto outing rivelando di essersi sentito sempre uomo e, proprio per questo motivo, aveva deciso di cambiare il suo sesso, dichiarando di aver mosso i primi passi nel 2015.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi