La sinistra schiera anche i cuochi contro Salvini: chef Rubio scende in campo prima del voto…

venerdì 10 maggio 18:45 - di Redazione

Cosa non si fa per fermare Salvini e impedirgli il boom elettorale alle prossime Europee? Perfino cavalcare l’onda degli chef famosi, come il cuoco divo della tv, Rubio, che già in passato aveva incrociato le armi via via social con il leader della Lega. Stavolta Chef Rubio, al secolo Gabriele Rubini personaggio televisivo e cuoco, ha preso di mira lo spot “Vinci Salvini”, lanciato ieri dal leader della Lega: un concorso a suon di like e retweet (è la seconda edizione, la prima venne lanciata per le politiche del 4 marzo). Chi mette più like o retwitta i post di Salvini, vince da un selfie a una telefonata con il vicepremier.
E il ‘Vinci Salvini’ diventa con Chef Rubio uno ‘Sfotti Salvini‘. Scrive Rubini su twitter: “Gioca e sfotti Matteo Salvini. Vai ai suoi incontri pubblici e perculalo. Lui invece di essere a lavoro è in giro a gettare fumo negli occhi? Tu bacialo in bocca! Lui dà addosso ai migranti? Tu ricordagli quanto è ignorante! Lui supporta i neofasci? Tu ricordagli le indagini”. Il tutto corredato da una foto in cui viene spiegato nel dettaglio il vademecum dello ‘Sfotti Salvini’: “Sfotti Salvini! Prova a dargli un bacio gay oppure imbarazzalo in luoghi pubblici o comizi!Ogni volta che viene in città avvicinalo fingendo di essere un cog… dei suoi e poi, cellulare alla mano, filma la tua impresa e postala sui social”. E che cosa si vince?
Chef Rubio lo spiega così: “Vinci che prima o poi te lo levi da’r c…”. Il post del cuoco non è passato inosservato in rete e nel giro di qualche ora ha avuto oltre 16mila visualizzazioni. Tra i commenti c’è chi apprezza, chi suggerisce un “montepremi da 49 milioni”, chi parla di “gioco dell’estate 2019′ e chi osserva: “Ho paura che in questo modo si faccia il suo gioco”. E forse questo, alla fine, è il commento più saggio: sarà l’ennesimo boomerang?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza