Il latte materno protegge dall’obesità: chi non è nutrito al seno rischia la taglia XXL

mercoledì 1 maggio 9:49 - di Redazione

Il latte di mamma protegge da un’infanzia taglia XXL. A mostrarlo è uno dei risultati contenuti in due nuovi studi targati Oms Europa, che hanno coinvolto anche l’Italia. Una conferma di quanto già emerso da ricerche precedenti che arriva da analisi basate su grandi numeri. Le ricerche, presentate all’European Congress on Obesity, in corso a Glasgow nel Regno Unito, sono state infatti condotte con dati della Childhood Obesity Surveillance Initiative (Cosi) dell’Oms. Per l’Italia a partecipare è stato l’Istituto superiore di sanità (Iss) con la sorveglianza Okkio alla Salute. L’indagine per più di 10 anni ha misurato, in oltre 300 mila bambini ogni 3 anni, i trend di sovrappeso e obesità tra gli alunni della scuola primaria (6-9 anni). Nel dettaglio, il primo dei due studi ha mostrato che, nonostante gli sforzi mirati alla prevenzione, parti della Regione europea dell’Oms continuano a lottare con tassi comparativamente più alti di obesità infantile, mentre un secondo studio mostra che i neonati che non sono mai stati allattati al seno o lo sono stati solo raramente hanno un aumentato rischio di diventare obesi da bambini. Tra i piccoli, dunque, la percentuale di oversize rimane alta, ed è maggiore tra chi non è stato allattato al seno rispetto a chi lo è stato: 16,8% contro 9,3%, mentre in mezzo c’è il 13,2% relativo al gruppo dei bebè allattati per meno di 6 mesi. Il fenomeno è stato osservato in 22 Paesi che hanno aderito alla quarta raccolta dati del ‘Cosi’ (tra il 2015 e il 2017), per un totale di più di 100 mila bambini. Guardando ai tassi di allattamento al seno, nel Belpaese secondo la tabella che accompagna lo studio a non bere mai il latte di mamma è un bebè su 10 (10,2%). Per il 47,5% le poppate durano meno di 6 mesi, soglia superata invece dal restante 42,3%. A livello europeo emerge che in quasi tutti i Paesi oltre il 77% dei bambini è stato allattato al seno, ma spiccano alcune eccezioni: in Irlanda il 46% dei bambini non è mai stato allattato al seno, in Francia il 38% e a Malta il 35%. Solo 4 paesi su 12 mostrano una prevalenza dell’allattamento al seno esclusivo (per 6 mesi o più) del 25% o superiore: Tajikistan (73%), Turkmenistan (57%), Kazakistan (51%) e Georgia (35%).

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

In evidenza

contatore di accessi