«Hai l’odore dell’amante». Marito geloso spoglia la moglie e il giudice lo punisce così…

mercoledì 8 maggio 12:54 - di Mia Fenice

Marito geloso vessava con offese e insulti la moglie. Non solo, ma la spogliava per sentire se sulla pelle ci fosse l’odore dell’amante. L’uomo ha perso l’affido del figlio più piccolo in attesa del processo fissato per il mese di luglio. Il provvedimento ha colpito un uomo di 29 anni di Giulianova, in provincia di Teramo. Come si legge sul Messaggero, la donna ha raccontato che il marito geloso la offendeva, la umiliava e, come si legge nella querela «mi spogliava per sentire se su di me ci fosse l’odore del maschio». Una situazione insostenibile che ha costretto la donna a depositare in tribunale ben due querele.

Giulianova, la vicenda del marito geloso

Così all’udienza preliminare il gup ha rinviato a giudizio B.E., 29 anni residente a Cologna Spiaggia, con l’accusa di una serie ripetuta di maltrattamenti. L’imputato, ricostruisce sempre il Messaggero, era già stato raggiunto nel mese di febbraio dalla misura cautelare del divieto di avvicinamento alla coniuge residente a Giulianova. Non avrebbe più dovuto trovarsi a meno di cinquecento metri dalla casa della moglie né avrebbe più potuto comunicare con lei. Attualmente i due figli della coppia, che inizialmente il padre aveva trattenuto con sé, sono equamente divisi tra i coniugi nel senso che il più grande è tuttora col padre mentre il piccolino è con la mamma, il tutto in attesa di una prossima pronuncia giurisdizionale riferita all’affido di entrambi i figli minori.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi