Francia, Marine Le Pen verso la vittoria: per gli exit poll il suo partito è il primo

domenica 26 maggio 20:02 - di Valerio Falerni

Il Rassemblement national di Marine Le Pen si avvierebbe a diventare il primo partito in Francia. È quanto emergerebbe da alcuni exit poll condotti mentre le urne sono ancora aperte (chiudono alle 20), citati dalla stampa belga. L’Rn avrebbe tra il 23 ed il 25 per cento, mentre la lista Renassaince che si richiama al presidente Emmanuel Macron sarebbe attestata tra il 19 ed il 22 per cento. Il capolista della destra francese alle elezioni europee, Jordan Bardella, dovrebbe parlare alle 20.05, mentre l’intervento della Le Pen è previsto mezz’ora più tardi.

Il Rn della Le Pen dato tra il 23 e il 25%

Se confermato dalle urne, il trionfo elettorale della leader della destra d’Oltralpe avrebbe un effetto clamoroso e potrebbe produrre conseguenze oggi impensabili nello scenario politico continentale. Con l’appannarsi della stella della tedesca Angela Merkel, infatti, la figura più fresca e giovanile di Macron diventata una sorta di ultima speranza per gli europeisti senza “se” e senza “ma”, cioè per coloro (sempre di meno, per fortuna) che sostengono che l’attuale impalcatura della Ue non vada rivista, se non in minima parte. Per questo, una sconfitta “casalinga” del presidente ad opera della sLe Pen, sua tenace avversaria anche nel ballottaggio del 2017 per la conquista dell’Eliseo, rischierebbe di privare i sostenitori dello status quo dell’unico autorevole punto di riferimento.

Con la sconfitta di Macron finisce l’asse franco-tedesco

Ma a risentirne sarebbe anche l’asse franco-tedesco intorno al quale ruota da sempre la politica europea. Con la Le Pen sul podio più alto della politica francese e con una Cdu tedesca ridotta nel consenso a meno di un terzo dei consensi è chiaro che quel “sole” non splenderà più come in passato. Tanto più che l’affermerai un po’ ovunque delle liste sovraniste spingerà i Popolari a guardare più alla loro destra che alla loro sinistra. Soluzione, questa, che potrebbe risultare addirittura fatale per formazioni ibride e prive di profonde radici come quella di Macron.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Giuseppe Forconi 28 maggio 2019

    Chi troppo in alto sale… presto o tardi, precipitevolissimevolmente, cadra’ …e cadra’ anche male. Apparentemente la gente, i popoli, si stanno svegliando perche’ stufi di essere presi per i fondelli. Una nuova spiaggia piena di sole si sta aprendo in Europa visto che le oscure nuvole si stanno dissipando gradualmente.

  • In evidenza

    contatore di accessi