Fabrizio Bertot (FdI): «Qualche democratico mi vorrebbe appeso a testa in giù»

lunedì 13 maggio 14:31 - di Giorgia Castelli

Fabrizio Bertot, candidato alle europee per Fratelli d’Italia nella circoscrizione Nord Ovest, si è ritrovato in un manifesto elettorale a testa in giù. «In via Ungaretti ad Asti qualche “democratico” mi vorrebbe appeso a testa in giù», ha scritto su Facebook il candidato di Fratelli d’Italia. «Gli voglio dire che non è originale: qualche altro loro compagno di merende aveva già fatto la stessa cosa con il manifesto della Meloni. Poco originale, piuttosto ripetitivi direi scioccamente banali!». Immediatamente è scattata la solidarietà: numerosi i commenti al suo post. Scrive un utente: «Sono 75 anni che lo ripetono non hanno proprio fantasia, poveracci che pena!!!». Un altro aggiunge: «Incredibile, Fabrizio il 27 maggio festeggeremo alla faccia loro, saremo tutti a testa alta». E un altro ancora: «Una vergogna, ma si sa da tanto tempo che i ” compagni ” ragionano così. La cosa migliore è non cadere nelle loro provocazioni»

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza