Europee, la Le Pen sorpassa Macron nei sondaggi: 23,5 di Rn contro il 23 di En Marche

martedì 21 maggio 19:43 - di Giovanni Trotta

Il Rassemblement nazionale di Marine Le Pen sembra avviarsi verso un vantaggio, in Francia, sul partito En Marche del presidente Emmanuel Macron. Un sondaggio di Elabe per BFMTV.in vista del voto di questo fine settimana per le elezioni europee, assegna a RN della Le Pen il 23,5 per cento dei voti, contro il 23 per cento di En Marche anche se l’istituto di ricerca segnala che la dinamica è favorevole al partito sovranista che in una settimana ha guadagnato 1,5 punti, a fronte di LREM che ne ha persi 0,5. Tutti gli ultimi sondaggi sono concordi nell’indicare un vantaggio dell’estrema destra, con un vantaggio sul partito di governo che oscilla fra 0,5 e tre punti percentuale. Ai Repubblicani potrebbe andare il 12,5 per cento dei voti. E anche Macron si rende conto delle difficoltà, sue e della Ue, difficoltà di cui i gilet gialli sono l’esempio concreto. Le prossime elezioni per il Parlamento europeo sono importanti quanto le prime che si tennero nel 1979, perché l’Unione europea si trova davanti a un “rischio esistenziale”. Lo ha detto il presidente francese Emmanuel Macron, nel primo intervento pubblico di rilievo in vista del voto europeo. “Se, come capo di Stato, lasciassi che l’Europa che ha costruito la pace e portato la prosperità venisse smantellata, ne porterei la responsabilità davanti alla Storia”, ha proseguito Macron. Il presidente francese, in un’intervista rilasciata ad alcuni quotidiani regionali, non è sembrato particolarmente preoccupato dai sondaggi, che vedono il suo movimento politico alle spalle del Rassemblement National di Marine Le Pen. Secondo la rilevazione realizzata dall’istituto Ipsos per Le Monde, La Republique en Marche (Lrem) è accreditato del 23 per cento dei consensi, rispetto al 23,5 per cento del partito della Le Pen. Un margine di differenza inferiore a quello di errore del sondaggio. Nel precedente voto europeo del 2014, l’allora Front National raccolse il 24,9 per cento. “Hanno avuto successo a livello europeo?”, ha chiesto Macron in riferimento al Rassemblement National. “Hanno votato contro tutto ciò che era nell’interesse della Francia. Il loro progetto è indebolire la Francia e dividere l’Europa”, ha detto il presidente francese. L’intervista ha avuto uno strascico polemico, col quotidiano La Voix du Nord, che si è rifiutato di pubblicarla, perché contrario alla pratica di sottoporre il testo all’approvazione finale dell’ufficio stampa dell’Eliseo.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza