«Disastro Conte, Salvini e la Madonna, Di Maio l’incompetente»: il vaffa show di Renzi (video)

mercoledì 22 maggio 12:09 - di Redazione

«Giuseppe Conte un disastro… Un disastro economico in atto che ha un responsabile che ha per me un nome e un cognome: Luigi Di Maio, alias l’incompetente, l’uomo che ha creato le condizioni per bloccare l’economia di questo paese… E poi Salvini che affida la campagna elettorale a Maria Immacolata»: un florilegio che sfiora le denunce quello del Renzi show a Milano che affronta il tema della «stagnazione economica» di un Paese a sua detta «in recessione economica culturale e educativa», di cui omette le responsabilità dell’esecutivo da lui guidato prima del passo indietro a Gentiloni…

Nel suo “Renzi show” a Milano l’ex premier ha una parolina per tutti. E che paroline…

Discutibile “Renzi show” a Milano: l’ex premier ha una parolina (da denuncia) per tutti: definisce Conte «disastro», Di Maio «alias l’incompetente» e attacca Salvini sul rosario dal palco di Piazza Duomo. «Salvini sappiamo perché è diventato così, gli hanno fregato il pupazzetto di Zorro. Ma a Di Maio che hanno fregato, la Barbie? Coccolino?…». Le spara, l’ex premier dem dal palco milanese dove è stato invitato per perorare la causa del Pd e mettere un po’ di pepe alla campagna elettorale evidentemente poco convincente del Pd, e all’evento organizzato all’ombra della Madonnina per le europee, Renzi in pausa dalla sua nuova attività da documentarista auto-celebrativo, torna a vestire i panni del fustigatore dei costumi politici. vesti decisamente logore che cerca di indossare simpaticamente ma che alla fine rivelano solo il volto dell’ex potente arrabbiato che sotto la maschera del commentatore sagace rivela il volto del deluso di turno impegnato in invettive al vetriolo contro i suoi successori a Palazzo Chigi. «Ma come può un ministro dell’Interno, in piazza Duomo, tirare fuori un Rosario e, non fare una preghiera, che pure l’altra volta gli portò bene, ma permettersi di affidare la campagna elettorale a Maria Immacolata», esordisce a freddo contro il leader del Carroccio, e concludendo pure: «Che poi, la Madonnina che dà la preferenza alla Lega, non ce la vedo…»…

… Renzi usa parole come “disastro”, “incompetente” e politica alla “Beautiful”…

istrionico e compiaciuto della sua performance, presogue Renzi e, tra un’offesa al premier Conte – definito semplicemente «un disastro sostenuto dai media compiacenti ma che non si rendono conto di avere a che fare con una persona che sta svilendo il ruolo di capo di governo di un Paese che guida le economie mondiali», e che, continua più aspramente che mai, «riduce la politica estera a un selfie da far rilanciare a Rocco Casalino,e che non è degno di rappresentare il Paese, e non perché non è stato eletto ma perché non sa di cosa sta parlando» –  e un insulto a Di Maio – «il disastro economico ha un responsabile che è il successore di Carlo Calenda al ministero dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio, alias l’incompetente. Lo statista di Pomigliano» – se la prende di nuovo immancabilmente con Salvini e tuona contro il rosario tirato fuori sul palco milanese, su cui hanno già detto di tutto e di più altri prima di lui… Poi, ormai stremato da tanto livore, conclude: «Dal 27 maggio al governo non succede nulla, quelli hanno la seggiola incollata, hanno litigato fino a oggi poi faranno finta di nulla come a Beautiful. Poi arriverà la legge di bilancio e arriverà il nostro momento». «Nell’ultima settimana che abbiamo di fronte prima delle europee dico che c’è bisogno dell’aiuto di tutti – ha aggiunto –, io ci sono senza bisogno di avere un ruolo di leadership. Questa battaglia che dobbiamo fare, insieme la faremo»… Tanto sul palco – e, ahinoi, ben prima di quel palco – sulla scena ha già “protagonizzato” parecchio…

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi