«Delon ti amiamo»: Le Pen posta su Instagram le foto sorridenti con l’amico di sempre

domenica 26 Maggio 19:44 - di Chiara Volpi

Galeotta fu la foto e non chi la scattò ma chi, su Instagram, l’ha postata in ricordo di una storica amicizia. Uno scatto che dice tutto. Un abbraccio, quello tra Jean-Marie Le Pen e l’attore Alain Delon che suggella un accordo sancito in anni di amicizia e condivisione. «Dopo una brillante carriera in tutti settori della tua arte, eccoti finalmente con la Palma d’Oro d’onore – scrive l’ex leader e fondatore del Front National su Instagram –. Ammetto che preferisco quella di Cannes a quella del martirio. Ti applaudiamo e ti amiamo». Un affetto e una stima c he vanno oltre i premi, le cerimonie e, soprattutto, le polemiche. E allora: ecco postata un’altra istantanea di quattro anni fa, un’altra foto per rinsaldare un rapporto storico. «Con il mio amico», scriveva, condividendo un’immagine in cui ridevano felici.

Alain Delon, l’amicizia con Jean Marie Le Pen, le foto su Instagram, le contestazioni, i premi…

Immagini di visi sorridenti, specchio di anni di successo e di soddisfazione. Un clima diverso dalle atmosfere respirate nelle scorse settimane quando, per esempio, durante l’incoronazione a Cannes, il mito del cinema francese, oltre a ritirare il premio, ha annunciato anche il ritiro dalle scene. Un annuncio che non è bastato a risparmiargli  i duri attacchi inferti da parte dell’organizzazione femminista Women and Hollywood conditi da accuse e critiche di ogni sorta e scagliati con veleno contro uno dei più celebri protagonisti della storia del cinema, non solo d’oltralpe. Un j’accuse incassato con stile da Delon consapevole che gli attacchi all’artista dipendono esclusivamente dalle scelte dell’uomo che esprimono, da sempre e con coerenza, posizioni politiche conservatrici che fondano le loro radici nel rapporto ormai storico di Delon con i Le Pen, padre e figlia. Un mito, un attore, un uomo, colpevole agli occhi delle femministe di  essersi «schierato con il Front National» che, ricordi e foto d’epoca a parte, come sottolineato dallo stesso Thierry Fremaux, delegato generale del Festival di Cannes che ha fortemente voluto il premio di Cannes per Alain Delon, oltre che aver fatto sognare tutti, sposa un partito che rappresenta una generosa fetta della popolazione francese…

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica