Dalla statuetta contro Berlusconi al milkshake su Farage: la violenza di una sinistra ovunque uguale (video)

martedì 21 Maggio 16:33 - di Antonio Pannullo

La sinistra non cambia mai ed è uguale da tutte le parti del mondo: la polizia britannica ha accusato di “aggressione e danneggiamento” il 32enne che ieri a Newcastle ha lanciato un milkshake contro il leader del Brexit Party, Nigel Farage. Paul Crowther, questo il nome del contestatore, era stato fermato dagli agenti dopo avere colpito Farage mentre passeggiava per una strada del centro cittadino, dove si trovava per la campagna elettorale per il voto europeo. Crowther comparirà davanti a un giudice il prossimo 18 giugno. L’uomo, subito dopo il suo fermo, aveva detto ai giornalisti di aver voluto esercitare il suo “diritto alla protesta” e che “la bile e il razzismo” usati da Farage sono “molto più dannosi di un po’ di milkshake addosso”. Dopo l’incidente, Farage ha puntato il dito contro la “radicalizzazione” del fronte politico che sostiene la permanenza della Gran Bretagna nell’Unione europea, i cosiddetti Remainers, sostenendo che una “normale campagna elettorale sta diventando impossibile”. A due giorni dal voto, il Brexit Party rimane saldamente in testa ai sondaggi e si appresta a diventare il primo partito britannico per numero di seggi nel nuovo Parlamento europeo. Nel dicembre 2009 Silvio Berlusconi fu colpito al volto da una statuetta del duomo di Milano, ieri l’apisodio del milkshake a Newcastle.Come riporta la stampa britannica, Farage non l’ha presa bene. Rivolto agli uomini della sua scorta, il leader anti Ue ha parlato di “fallimento” della sicurezza e si è chiesto “come sia potuto accadere”. Dopo l’incidente, Farage è stato portato via dalla scorta, mentre le immagini che circolano sui social media lo ritraggono con l’abito scuro imbrattato di bianco. E adesso un ristorante McDonald situato nei pressi del palco dove Nigel Farage avrebbe arringato la folla, venerdì sera a Edimburgo, ha dovuto vietare la vendita di milk-shake e gelati, su richiesta della polizia, per motivi di sicurezza. Milk-shake e gelati sono infatti già stati usati per veri e propri tiri al bersaglio contro politici impegnati in comizi. Recentemente il fondatore della English Defense League Tommy Robison è stato colpito da un milkshake durante una visita a Warrington, Cheshire, e inoltre il video dell’incidente ha avuto grande successo in rete. Stessa sorte è toccata al candidato Ukip Carl Benjamin, in Cornovaglia. Nel riferirlo, la Bbc, precisa che dopo l’intervento delle forze dell’ordine per garantire la sicurezza del comizio a Edimburgo, sull’account Twitter di Burger King Uk sarebbe apparso il post: “Cara gente di Scozia, vendiamo milk-shake per l’intero fine settimana. Divertitevi”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica