Casini spudorato: «Salvini e Di Maio indecenti. L’unica salvezza è il Pd»

venerdì 17 maggio 13:37 - di Desiree Ragazzi

Pier Ferdinando Casini senza vergogna. A pochi giorni dal voto è tornato alla ribalta: ha preso carta e penna per scrivere un comunicato e affidarlo alle agenzie. Il messaggio? Si è scomodato per dire agli italiani che l’unica salvezza è il Pd. «La commedia teatrale in atto tra Di Maio e Salvini – ha scritto – ha ormai superato da tempo i confini della decenza. L’opposizione del Pd ha tutti i limiti che conosciamo ma, nonostante ogni possibile critica, è l’unica alternativa per restituire dignità al nostro Paese. Ci stiamo facendo del male e i danni li pagheranno gli italiani».

Di Casini si erano perse le tracce quando dopo essere stato eletto senatore nel collegio uninominale di Bologna per il centrosinistra, e quindi con il supporto determinante degli elettori dem, si era iscritto al gruppo Autonomie, insieme con valdostani, altoatesini e a fianco di Giorgio Napolitano. Una scelta che aveva  creato non poche polemiche e malumori tra chi lo aveva votato. Poi c’erano state alcune brevi comparse come quando aveva auspicato per le europee un’ammucchiata con la Boldrini e la Lorenzin. Un’ammucchiata contro i sovranisti e giustificata per «uscire dalle appartenenze ideologiche di vent’anni fa. Spiegando che la nostra Europa non è questa, burocratica, timida e dei compromessi, ma una Unione autenticamente federalista».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi