Casa, Meloni: «I rom devono mettersi in coda, gli italiani sono penalizzati» (video)

giovedì 16 maggio 13:21 - di Augusta Cesari

La questione dei rom è una questione dirimente per tanti italiani che sognano legalità, legge uguale per tutti e non corsie preferenziali in fatto di assegnazione di case. Giorgia Meloni posta quindi un video che sta facendo il giro del web, scrivendo: «Chi esce dal campo rom deve mettersi in coda come tutti gli altri”. Ascoltate le parole di Mario Giordano sulla ingiusta assegnazione delle case popolari prima ai rom e solo dopo alle famiglie italiane. A me sembra sacrosanto e a voi»? Naturalmente siamo con lei e con il contenuto del servizio che l’editorialista in tv commenta. «I campi rom sono oasi di degrado e vanno smantellati», esclama Giordano. Poi fa un precisazione che è ciò che interessa di più. «Chi  esce dai campi rom non può passare davanti agli italiani. Sia chiaro, ci sono regole che danno un vantaggio ai rom. Sono da cambiare». Il video, tra l’altro, mostra come molti giovani rom si prendano gioco degli italiani canticchiando motivi che inneggiano al furto in casa altrui con leggerezza. Il che è imbarazzante oltrechè irritante.

Le regole penalizzano gli italiani

Il tema sta a cuore a tutti gli italiani. Le regole nelle assegnazioni, allo stato attuale delle cose favorisce i rom. I buinisti negano, ma è così. E infatti Giorgia Meloni solo un giorno fa postava una notizia che rappresenta un altro “scempio”, la prova provata che le regole vanno nella direzione opposta ai desiderata degli italiani onesti che non vogliono avere solo croci.  Scrivendo: «Siamo alla follia! L’Unione Europea ha avviato una procedura di infrazione contro la Regione Lazio perché secondo loro assegna poche case popolari ai rom. Ecco un motivo in più per andare in Europa per cambiare tutto! Fratelli d’Italia vuole affermare un principio chiaro: prima gli italiani nei servizi sociali, gli asili nido e le case popolari».

“Chi esce dal campo rom deve mettersi in coda come tutti gli altri”. Ascoltate le parole di Mario Giordano sulla ingiusta assegnazione delle case popolari prima ai rom e solo dopo alle famiglie italiane. A me sembra sacrosanto e a voi?

Pubblicato da Giorgia Meloni su Mercoledì 15 maggio 2019

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Giuseppe Forconi 18 maggio 2019

    Sempre il governo che combina i casini. Se fin dagli anni 50 ci fosse stata una legge che i rom o nomadi possono transitare in un Paese o fermarsi non oltre i tre mesi, pena la rimozione forzata, a quest’ora non ci sarebbero gli attuali problemi, ad ogni modo, un governo serio e che si faccia rispettare, puo’ metterli alla porta in qualsiasi momento. Basterebbe solo il furto aggravato per sbatterli fuori dal Paese. Provate a chiedere il permesso alla Bonino o alla Boldrini…………preparatevi a reggervi la pancia per le risate.

  • Silvia Toresi 17 maggio 2019

    Ma se i rom sono nomadi, a che gli serve la casa?

  • In evidenza