Calenda litiga anche con gli scrittori di Wu Ming: siete fascisti inconsapevoli…

martedì 21 maggio 17:46 - di Redazione

Un Carlo Calenda scatenato e in cerca di notorietà, non essendo riuscito ad attaccar briga con i sovranisti sabato scorso in piazza Duomo, ora si rivolge a sinistra e attacca gli scrittori di ultrasinistra del collettivo Wu Ming: “La mia idea di democrazia è che tutti dovrebbero accettare i confronti- scrive su Twitter il capolista Pd alle europee nella circoscrizione Nord-Est – Il modo in cui vi rapportate a chi ha idee diverse dalle vostre vi avvicina a quelli che volete combattere. Il fascismo è prima di tutto intolleranza e violenza verbale. Voi siete fascisti inconsapevoli”. Quelli di Wu Ming non si trattengono e scrivono: “Da diversi giorni, non è chiaro perché, un politico che non stimiamo per niente pietisce un dibattito con noi, che peraltro facciamo gli scrittori. Abbiamo detto che non ce ne frega niente, per questo ci dà dei fascisti. Boh”. E ancora: “Il fascismo è prima di tutto intolleranza e violenza verbale” è l’ennesima banalizzazione che annacqua il concetto di fascismo per renderlo un termine-passepartout da scagliare contro chi non la pensa come te né si sente obbligato a riconoscerti come il messia”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza