Caio Mussolini: «Con Giorgia Meloni vogliamo portare in Europa persone capaci»

sabato 18 Maggio 19:54 - di Redazione

“Mi chiamo Caio Mussolini e sono orgoglioso del mio cognome”. Esordisce così il candidato alle elezioni Europee con Fratelli d’Italia e pronipote di Benito Mussolini a Benevento nel comizio organizzato da Ida Santanelli. “È un cognome che non passa inosservato – ha aggiunto -, sin da piccolo ne ho sentito il peso cercando di portarlo sempre dando il massimo. Ho servito la Marina e poi il ministero della Difesa: ho la Patria nel cuore, non come qualcuno che vaneggia. Condivido pienamente i 15 punti del programma di Giorgia Meloni. Non solo, condivido lei, il suo lavoro e il suo desiderio di vedere più Italia in Europa».

«Una strategia  per il  Sud dell’Italia»

“Non vogliamo uscire dall’Europa -continia il candidato di FdI. , ma solo mandare al Parlamento europeo persone capaci di farsi ascoltare, che abbiano una visione strategica per portare avanti le esigenze delle sei regioni del Sud che compongono la circoscrizione meridionale”. Sul post pubblicato su facebook e twitter in cui aveva criticato i suoi manifesti elettorali strappati in città ha commentato: “Mi dispiace, sono manifesti che appartengono a un candidato alle Europee. Mi dispiace perché una certa parte politica non sa cosa dire, non hanno più argomenti da proporre, sono lontani dal popolo e l’unica cosa che sanno fare è di distruggere i manifesti degli altri. Portassero le idee”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica