Austria, sfiduciato il cancelliere Kurz. Elezioni politiche a settembre?

lunedì 27 maggio 17:02 - di Redazione

Adesso Sebastian Kurz dovrà attrezzarsi se vuol vincere le prossime elezioni politiche dopo il buon risultato delle europee.  Il giovane cancelliere austriaco e il suo governo conservatore di minoranza sono stati infatti sfiduciati in Parlamento dal voto congiunto delle opposizioni. E’ la prima volta nel dopoguerra che un voto di sfiducia nei confronti di un capo del governo ottiene in Austria un risultato vincente. A votare contro Kurz sono stati i Social democratici (Spoe) e la destra del Partito della Libertà (Fpoe) che accusano il cancelliere di avere sfruttato le accuse di corruzione contro l’ex vice cancelliere Heinz-Christian Strache per indire elezioni anticipate ed escludere dal governo i ministri del Fpoe e prendere così il controllo assoluto dell’esecutivo. Conti che potrebbero rivelarsi fallaci per Kurz e i suoi popolari. Secondo la Costituzione austriaca, il presidente Alexander Van der Bellen dovrà ora nominare un governo tecnico che porti il Paese alle elezioni, che dovrebbero avere luogo a settembre.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza