Al via lo spoglio per 3.800 Comuni. Boom del centrodestra in Piemonte: Cirio al 50%

lunedì 27 maggio 15:37 - di Redazione
mattarellum

Concluse le operazioni di spoglio per le europee, alle 14 di oggi ai seggi si è iniziato a lavorare per le amministrative. I Comuni che sono andati a rinnovo ieri sono stati 3.800, per un totale di oltre 16 milioni e 400mila elettori. Lo spoglio riguarda anche la Regione Piemonte, per la quale le prime proiezioni parlano di una vittoria eclatante del centrodestra: su una copertura del 13% del campione, Alberto Cirio sarebbe al 50%, il governatore uscente e ricandidato per il centrosinistra Sergio Chiamparino fermo al 35,2%, il candidato del M5S Giorgio Bertola al 14% (dati elaborati dal Consorzio Opinio Italia per la Rai).

Al voto anche 5 capoluoghi di Regione

Il voto in Piemonte conferma quindi il “cappotto” del centrodestra sulle altre forze, dopo le regionali che si sono già svolte dall’inizio dell’anno e che sono state tutte vinte dalla coalizione: Abruzzo, Basilicata e Sardegna. Ma questa tornata è un test anche per i Comuni, con molte grandi città chiamate al voto. Cinque sono i capoluoghi di Regione: Firenze, Bari, Perugia, Potenza e Campobasso. E una ventina di capoluoghi di provincia: Ascoli Piceno, Avellino, Bergamo, Biella, Cremona, Ferrara, Foggia, Forlì, Lecce, Livorno, Modena, Pavia, Pesaro, Pescara, Prato, Reggio Emilia, Rovigo, Verbania, Vercelli e Vibo Valentia. L’affluenza a livello nazionale è stata del 68,01% contro il 70,97% della tornata precedente. Un dato sostanzialmente omogeneo sul territorio nazionale, con oscillazioni di uno o due punti, che però ha fatto registrare un picco di astensionismo in alcune Regioni del Sud: dalla Calabria, che si è fermata al 60,28% al Molise arrivato al 60,60%.

I primi sindaci eletti

Intanto in provincia di Caserta si registrano già i primi tre sindaci eletti. Sono Marcello De Chiara (Casapesenna), Amedeo Izzo (Pontelatone) e Lamberto Di Caprio (Caianello): tutti e tre erano unici candidati. La conferma dell’elezione è arrivata ieri nel tardo pomeriggio, quando si è avuta certezza che era stato raggiunto il quorum.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza