Aberrante sentenza della Corte Ue: da oggi i rifugiati possono delinquere impunemente

martedì 14 maggio 14:28 - di Tito Flavi
frontex_immigrati-960x400

Aiuto, il potere europeo sta veramente impazzendo e continua a complicare non poco la vita dei cittadini. Arriva infatti  dalla Corte Ue con sede in Lussemburgo l’ultima , aberrante sentenza: da oggi i rifugiati possono delinquere impunemente e nessuno li può cacciare. I “geniali” giudici europei  hanno deciso che, se c’è pericolo per la sua incolumità, lo straniero non possa in ogni caso essere rimpatriato, anche se ha commesso un reato e anche se costituisce un pericolo per il Paese che lo ospita.

I casi di un ivoriano, di un congolese e di un ceceno

Il caso era stato sollevato da un cittadino ivoriano e uno congolese, nonché una persona di origini cecene, che si sono visti revocare lo status di rifugiato o negare il riconoscimento in Belgio e Repubblica Ceca, perchè considerati una minaccia alla sicurezza o condannati per un reato particolarmente grave per la comunità dello Stato membro ospitante.

La condizione di rifugiato diventa una pacchia

Basta il “fondato timore” di essere perseguitato nel suo Paese di origine e per l’immigrato il gioco è fatto: nessuno potrà rispedirlo da dove viene. Una volta conquistata la patente da rfugiati, comincia al dunque la pacchia: si diventa cittadini al di sopra della legge. Intendiamoci, se un rifugiato si comporta bene e se teme di essere perseguitato, è giusto continuare a ospitarlo. Ma il  sapere che in ogni caso non verrà rispedito a casa diventa, per lo straniero,  un incentivo a fare il proprio comodo. E questo è intollorabile.  I giudici europei hanno veramente violato un principio-base del buon senso comune.

Salvini: «Ecco perché bisogna cambiare l’Europa»

Matteo Salvini ha così commentato la sentenza: «Ecco perchè è importante cambiare questa Europa». «Comunque io non cambio idea e non cambio la legge: i “richiedenti asil”‘ che violentano, rubano e spacciano, tornano tutti a casa loro. E nel Decreto Sicurezza Bis norme ancora più severe contro scafisti e trafficanti»

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Alessio Mannina 14 maggio 2019

    Una curiosità.. ma li controllate gli articoli prima di pubblicarli? Questo è pieno di errori di battitura!!!

  • giovanni vuolo 14 maggio 2019

    Non tutto il male vie per nuocere, e questo abominio giuridico dovrebbe finalmente smascherare il delirio che pervade chi attualmente guida l’Europa, per cui, a pochi giorni dal voto, molte coscienze di indecisi e nicchie di buonisti con riserva , potrebbero finalmente essere scosse. D’altra parte, se così non dovesse essere, dobbiamo rassegnarci poiché , come diceva Russeau, ogni popolo ha il governo che si merita.

  • MICHELE MASTROMARINO 14 maggio 2019

    Questa Europa che così come è strutturata non è voluta da chi ha il sale in zucca, ora impone anche un cambio di razza.

  • In evidenza

    contatore di accessi