Zingaretti vede sprofondare il Pd nella questione morale, altro che Scalfari…

lunedì 15 aprile 13:04 - di Francesco Storace

Hai voglia a scrivere a Eugenio Scalfari. Caro Zingaretti, ti hanno piombato pure l’ultra’ renziano Sandro Gozi e ti toccherà difenderlo per finta.

Un guaio tira l’altro e don Nicola non sa come più uscire dalla nuvola del malaffare che sta imprigionando il Pd. Uno dopo l’altro vengono chiamati a pagare il conto i vari esponenti che hanno scalato il potere per farne un uso non rispettoso delle leggi. Lo dicono i magistrati che li indagano.

Il doppio incarico Pd-Lazio

Il richiamo domenicale di Scalfari su Repubblica sembrava per Zingaretti l’occasione giusta per togliersi polvere dalla giacca e dichiararsi a posto sulla questione morale. Ma troppe cose ha da farsi perdonare il neosegretario del Pd, a cominciare dal suo doppio incarico. Ma come garantisci i cittadini che ti hanno eletto governatore se alla regione Lazio non ci stai mai? La sensazione è che Zingaretti giochi a fare il garantista per se’ ma non per tutti gli altri. E pensi di poter continuare a fare come gli pare.

Bastava leggere quel titolo sparato in prima pagina da Il Tempo sui concorsi fantasma nella sanità laziale per rendersi conto che don Nicola non è affatto credibile come garante della questione morale. Certo, in Umbria la questione esplosa in maniera fragorosa sarà ancora più devastante ma qualcosa lascia immaginare che potrebbe capitare una botta simile anche dalla parti del Lazio. È un sistema di potere che viene attaccato da chi indaga. 

Gravi contaminazioni ovunque

Il Pd ha gravi contaminazioni in tutta Italia, ovunque governi. Non è certo un caso che molto venga alla luce proprio sulla sanità, che nelle regioni è il bottino. Prima ancora era accaduto in Basilicata, col sistema Pittella.

Zingaretti parla solo quando è costretto. Ha taciuto persino dopo il clamoroso arresto del suo capogruppo a Eboli, coinvolto nella tratta degli immigrati. Non bastano due righe a Scalfari per mettersi alla testa dell’esercito della salvezza…

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi