Violenta la figlia 11enne della compagna e la minaccia: “Non parlare, ci arrestano”

martedì 2 aprile 14:34 - di Aldo Garcon

Ancora un caso di violenza sessuale. E ancora una volta la vittima è una bambina. L’orco ha iniziato con i palpeggiamenti per arrivare poi ad avere rapporti sessuali completi con la figlia della compagna con cui conviveva, che all’epoca dei fatti aveva appena 11 anni. Rapporti che otteneva dietro minacce e incutendo paura nella piccola.

Violenta la figlia della compagna, l’indagine

Per questo un uomo di 53 anni è stato arrestato a Roma con l’accusa di violenza sessuale aggravata perché commessa su una minore. I fatti, come ricostruiti dagli investigatori, sarebbero avvenuti tra la primavera del 2015 e il settembre del 2016. Secondo quanto accertato dal pubblico ministero di piazzale Clodio, per evitare che la giovane vittima raccontasse quanto avveniva tra le mura domestiche, l’uomo, difeso dall’avvocato Emiliano Fasulo, sarebbe anche arrivato a minacciarla. “Tienilo per te”, “Non lo dire a nessuno”, “Ci arrestano, finiamo nei guai”, sarebbero alcune delle frasi che l’uomo avrebbe pronunciato, citate nell’ordinanza di custodia cautelare firmata dal giudice per le indagini preliminari, Giulia Proto.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza