Urla e pugni sui vetri: marocchino ubriaco e violento semina il panico tra i passeggeri sul bus

sabato 13 aprile 13:25 - di Redazione

Quando l’immigrato marocchino 20enne, regolare in Italia, ha cominciato a dare in escandescenze sull’autobus senza alcuna motivazione, l’unica spiegazione che passeggeri e autista sono riusciti a darsi è stata quella dell’abuso di alcool. Del resto, come giustificare urla, calci e pugni sferrati dall’uomo in evidente stato di agitazione contro i vetri dei finestrini del mezzo se non in quanto ubriaco?

Dà in escandescenze e prende a pugni i vetri del bus: marocchino semina il panico tra i passeggeri

Fatto sta che i malcapitati passeggeri a bordo su quell’autobus di Ventimiglia (in provincia di Imperia) ieri sera se la sono vista brutta: e hanno avuto paura. È cominciato tutto alla fermata del quartiere Nervia, sulla via Aurelia. Il nordafricano sale a bordo e comincia a dare di matto: è ubriaco e ha reazioni violente ingiustificate se non dall’abuso di sostanze alcoliche, ma i passeggeri a bordo, presi dal panico per quel dare in escandescenza all’improvviso, più che risalire alla causa di quei comportamenti si ritrovano esterrefatti e spaventati e bloccati su quel mezzo, almeno fino alla fermata successiva. Come riferisce, tra gli altri, in queste ore il sito de Il Giornale, allora, l’uomo «ha  iniziato a gridare e a prendere a calci e pugni i vetri e i sedili del mezzo, appartenente alla Riviera Trasporti, il gestore del servizio pubblico in provincia di Imperia. L’episodio ha subito provocato il panico tra i passeggeri, molti dei quali non capivano cosa stesse accadendo. In poco tempo, comunque, è sopraggiunta una pattuglia del locale commissariato i cui agenti sono riusciti a bloccare lo straniero, portandolo in caserma», dove il marocchino 20enne è stato denunciato per i reati di danneggiamento aggravato, percosse e interruzione di pubblico servizio.

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi